Misano, asilo di Villaggio Argentina: la sezione part time diventa a tempo pieno

L'offerta di spazi a tempo pieno nelle scuole materne di Misano aumenta. Rispetto allo scorso anno infatti alla materna statale di Villaggio Argentina, la sezione part time diverrà a tempo pieno

L'offerta di spazi a tempo pieno nelle scuole materne di Misano aumenta. Rispetto allo scorso anno infatti alla materna statale di Villaggio Argentina, la sezione part time diverrà a tempo pieno, grazie a due nuovi insegnanti messi a disposizione dal Dirigente scolastico provinciale e dal Dirigente dell'Istituto comprensivo di Misano. Il Comune invece aprirà una nuova piccola sezione di materna a tempo pieno per 18 bambini nel plesso del capoluogo di via Don Milani, dove si trovano sia  il nido che la materna, per dare risposta ai bambini che escono dal nido che così facendo avranno una risposta di scuola a tempo pieno nelle istituzioni comunali.

Il Comune assicura che "nella scuola dell'infanzia a Misano, come sempre, nessun bambino resterà in lista d'attesa, in quanto sono disponibili 6 sezioni comunali a tempo pieno e una part time, come l'anno scorso, più la mini sezione a tempo pieno di nuova istituzione; 5 sezioni a tempo pieno di scuola materna statale, grazie alla trasformazione di una sezione da part time a tempo pieno; 2  sezioni di materna gestita dalla Parrocchia di Misano Monte, contribuita e convenzionata con il Comune. Tutte le scuole  dell'infanzia di Misano, comunali, statali, parrocchiale, costituiscono un'unica offerta educativa integrata, ben distribuita nell'intero territorio comunale".

"In totale sono 15 sezioni di scuola materna per circa 400 bambini, di cui circa il 55%  a gestione comunale", chiarisce l'amministrazione", sottolineando che "nessun altro Comune in Italia ha una percentuale così alta di bambini educati nelle scuole materne comunali". Al nido invece potranno trovare posto circa 90 bambini  tra il plesso capoluogo ed il nido intercomunale Jmmy Monaco.

Inoltre vi sarà all'inizio la probabilità della lista di attesa la quale, però, come gli anni scorsi, verrà di certo interamente assorbita nel corso dell'anno. Il Comune ricorda che "l'investimento per la prima infanzia è notevole e costituisce la principale voce di spesa del bilancio comunale, tanto è vero che circa il 50% del personale del Comune è costituito da addetti alle strutture dell'infanzia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento