Un gran "casino" per l'inaugurazione del nuovo monumento a Marco Simoncelli

La stele, voluta dal professor Fernando Caciorgna, è stata scoperta sulla rotatoria che porta all'autodromo di Misano intitolato al campione di Coriano e segnerà l'inizio della via dedicata al pilota scomparso

Non poteva essere che un gran "casino" di rombi delle due ruote l'inaugurazione, avvenuta sabato mattina alle 10.58, del nuovo monumento dedicato a Marco Simoncelli voluto dal professor Fernando Caciorgna e installato sulla rotatoria che porta all'autodromo di Misano, intitolato al campione di Coriano, e che segna l'inizio della via dedicata al pilota scomparso. La stele, realizzata in marmo di Carrara, è la riproduzione dell'autobiografia del Sic scritta a quattro mani insieme all'amico e giornalista sportivo Paolo Beltramo dal titolo "Diobò che bello". Alla cerimonia, oltre ai sindaci di Misano, Coriano e Castelraimondo - dove è stata scolpita l'opera - e il presidente della Provincia di Rimini hanno partecipato anche papà Paolo e mamma Rossella. Prima del fatidico orario, una folata di vento ha voluto scoprire il monumento come se dal cielo Marco non vedesse lora di scatenare il rombo dei motori dei tanti fan che si sono affollati intorno alla rotatoria.

"Questi appuntamenti sono, per noi, sempre una grande emozione - ha commentato Paolo Simoncelli attorniato da tantissimi appassionati. - Questo monumento è uno dei più apprezzati perchè è all'ingresso dell'autodromo dedicato a Marco e segna l'inizio della strada che porta il suo nome. Voglio ringraziare tutti quelli che continuano a seguirci e queste continue dimostrazioni di affetto sono la prova tangibile che Marco ha lasciato qualcosa a tutti noi. La Fondazione a lui intitolata sta portando avanti le ultime pratiche burocratiche per definire il progetto del centro diurno di Coriano, sono sicuro che sarà una cosa bellissima e che rappresenterà il biglietto da visita a livello internazionale della Fondazione Marco Simoncelli nel mondo".

Un alito di vento - ha scherzato il sindaco Stefano Giannini - ha fatto scendere il telo alle 10 e 57. Marco non voleva aspettare e non vedeva l'ora di ammirare l'opera. Oppure in paradiso sono un minuto avanti. Questa rotatoria, inoltre, segnerà l'inizio della via perimetrale al circuito di Misano che costeggia l’Autostrada e si chiamerà via Marco Simoncelli oppure, come ha detto Paolo Beltramo il giornalista di Mediaset che ha scritto con Sic il libro "Diobò che bello" da cui è stata ispirata la scultura, corso Marco Simoncelli”.

Ringraziamoha detto il presidente del Misano Circuit, Luca Colaiacovo - il Comune di Misano e in particolare il sindaco Stefano Giannini per questa realizzazione, che introdurrà alla nuova strada, anch’essa intitolata a Marco Simoncelli, che agevolerà ulteriormente la circolazione a ridosso dell’impianto. Anche per noi è una giornata speciale perché estende la memoria del Sic in un luogo dove si esaltano passione ed entusiasmo per lo sport che amiamo. Voglio ringraziare anche Paolo e Rossella Simoncelli per l’immenso lavoro che stanno facendo con la Fondazione, così da mantenere sempre vivo il ricordo di un fuoriclasse dello sport e della vita”. Al termine della cerimonia il Misano World Circuit ha annunciato una nuova iniziativa che legherà ulteriormente l’impianto a Marco Simoncelli e che sarà inaugurata nelle prossime settimane. Presso la palazzina al di sopra dei box è in fase di ultimazione una galleria fotografica permanente dedicata al campione di Coriano. Nel cuore del circuito, fra paddock e pista, dodici immagini scelte dalla famiglia Simoncelli e composte da Aldo Drudi legheranno ulteriormente il circuito al Sic tramite scatti spettacolari, realizzati a Misano e nei circuiti dove il campione è stato straordinario protagonista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento