rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Misano Adriatico

Misano introduce il limite dei 30 km/h in tutte le frazioni del territorio

Il progetto rientra fra quanto previsto dal PUMS, il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile di cui s’è dotata l’Amministrazione a fine 2019

Una città sempre più sicura e green. Le Zone 30 sono un altro passo nella direzione di programmare un territorio sintonizzato sulla domanda di qualità ambientale che proviene da cittadini ed ospiti. L’introduzione delle Zone 30 rientra fra quanto previsto dal PUMS, il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile di cui s’è dotata l’Amministrazione a fine 2019 e riguardano tutte le frazioni del territorio misanese. Da oggi, con l’ordinanza emanata dall’Amministrazione vanno in vigore a Belvedere e Portoverde. Martedì mattina è stata terminata la posa della segnaletica per l’attuazione delle Zone 30. L’obiettivo è la moderazione del traffico a tutela di ciclisti e pedoni e promuovere la rete degli itinerari ciclabili che hanno raggiunto i 25 km.

La velocità costituisce infatti una delle principali cause degli incidenti stradali e il più importante fattore di gravità degli effetti degli incidenti stessi; ma trasmette anche un senso di insicurezza agli utenti non motorizzati e più vulnerabili quali pedoni e ciclisti. Le Zone 30 hanno l’obiettivo di rendere più sicura la rete stradale e l’intervento sulle cosiddette “zone residenziali 30” sono anche a tutela degli automobilisti, grazie alla riduzione delle velocità di punta e ad una migliore negoziazione dei conflitti tra veicoli agli incroci. Le isole ambientali o zone a traffico moderato si basano su un principio di gerarchia che vede al primo posto il pedone e la mobilità lenta, imponendo uno stile di guida attento alle condizioni del luogo, con velocità decisamente ridotte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misano introduce il limite dei 30 km/h in tutte le frazioni del territorio

RiminiToday è in caricamento