Stop al nuovo centro commerciale, Croatti: "Una battaglia vinta"

La zona è a rischio alluvione, caratterizzata dalla presenza della ricarica della falda acquifera e area di tutela paesaggistica"

"Dopo anni di battaglie condotte dal MoVimento 5 Stelle per fermare la costruzione del nuovo centro commerciale a Misano Adriatico è arrivata la notizia dello stop al progetto", commenta così con grande soddisfazione il senatore 5 Stelle Marco Croatti. "Una vittoria di tutti i cittadini e di tutti i piccoli commercianti del territorio. Una battaglia condotta e vinta insieme alle associazioni ambientaliste e alle associazioni di categoria della provincia. Con cui è nata, su questa partita, una grande collaborazione. Che ha prodotto atti e interrogazioni presentate dal M5S in Parlamento, in Regione e nei vari enti locali. Le motivazioni con cui la provincia di Rimini ha bocciato il centro commerciale, non sottoscrivendo l’accordo di programma, confermano tutte le criticità che in questi anni, come M5S, avevamo evidenziato con forza in tutte le sedi, istituzionali e non: la zona è a rischio alluvione, caratterizzata dalla presenza della ricarica della falda acquifera e area di tutela paesaggistica, a cui si aggiunge il rischio di liquefazione in caso di evento sismico".

La Provincia boccia la costruzione del nuovo centro commerciale

Continua Croatti: "Questo polo commerciale, 32mila metri quadri di nuovo cemento, avrebbe inoltre colpito duramente il tessuto commerciale del territorio, già in grande difficoltà. Così come fotografato dai dati del settore: la provincia di Rimini ha perso, dal 2012 al secondo semestre del 2019, 1.483 imprese di cui 653 legate al settore abbigliamento-calzature-accessori. Sono attività commerciali che vanno protette, che contribuiscono alla qualità della vita del nostro tessuto urbano, che illuminano i nostri centri storici e li rendono vivi. Un grande ringraziamento va al gruppo del MoVimento 5 Stelle di Misano che già dal 2017, grazie all’azione dei suoi consiglieri comunali, iniziò ad opporsi duramente alla realizzazione di quest’opera, portando all’attenzione dell’opinione pubblica il progetto previsto nell’area Bandieri. Svolgendo un grande lavoro di approfondimento, di informazione e di coinvolgimento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Croatti ringrazia inoltre il sindaco di Cattolica Gennari e l'amministrazione "per l’azione di pressione svolta in tutti i tavoli contro quel centro commerciale. La nostra attività sul territorio proseguirà con forza. In un territorio devastato da politiche urbanistiche e commerciali folli, lontane dalle esigenze dei cittadini, serve un deciso cambio di direzione. Contro nuovo consumo di suolo, a favore dell’ambiente, di politiche green e sostenibili e per disegnare strategie di intervento che sostengano il tessuto commerciale dei nostri centri storici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento