Mobilità e turismo arrivano in tempo reale su smartphone e tablet

In Emilia Romagna è già attivo un sito (Travel Planner) promosso dalla Regione in cui è possibile avere tutte le informazioni su come muoversi utilizzando il trasporto pubblico

Mobilità e turismo in tempo reale su smartphone e tablet. nell’ambito del Progetto europeo Tisar (Traveller Information System for the Adriatic Region) la Provincia di Rimini integrerà l’attuale servizio di informazioni sul trasporto pubblico, funzionante per tutta l’Emilia Romagna, con una banca dati relativa alle informazioni di tipo turistico, in ordine agli eventi culturali, paesaggistici e monumentali.

Il progetto Tisar intende promuovere l’utilizzo dell’intermodalità nella macro regione Adriatica, ovvero la possibilità di viaggiare usando mezzi diversi da un Paese all’altro, o all’interno di uno Stato, usando sia il mezzo privato. Sia l’auto, sia i mezzi del trasporto pubblico o il trasporto collettivo in genere (autobus commerciali di linea, traghetti, navi da crociera, ma anche bici). Uno strumento fondamentale per rendere più utilizzabile questa modalità di spostamento è l’informazione, quindi avere poter avere dati di facile consultazione, possibilmente in rete e scaricabili da telefonini o da tablet.

I diversi partner del Progetto dalla Regione Marche, alla regione dell’Epiro, da Dubrovnik a Sarajevo, da Gorizia al Molise, metteranno in rete i propri dati per favorire il turismo e gli spostamenti dei residenti. In Emilia Romagna è già attivo un sito (Travel Planner) promosso dalla Regione in cui è possibile avere tutte le informazioni su come muoversi utilizzando il trasporto pubblico, sia in autobus che in treno. La Provincia di Rimini, a questi dati vuole aggiungere tutte le informazioni di interesse collegate ad una determinata località. In modo tale che chi si muove può sapere cosa c’è da vedere nel territorio che intende attraversare.

Si verrà così a creare una piattaforma che conterrà informazioni in ordine ai siti e agli eventi culturali, paesaggistici, monumentali e di interesse turistico del territorio riminese e prevedere la possibilità di un continuo interscambio di dati con il Trasporto Pubblico della Regione Emilia Romagna. La banca dati sarà supportata dalle stesse mappe che possiamo trovare su Google Maps, consultabile da tutti, senza costi. La prima realizzazione di questa piattaforma sarà ovviamente sperimentale, ma poi potrà diventare definitiva e essere di volta in volta aggiornata ed eventualmente estesa ad un’area più ampia della provincia di Rimini e diventare, uno possibile standard regionale.

"Senza il finanziamento del Progetto Europeo, l’ufficio mobilità della Provincia non sarebbe stato in grado di disporre delle risorse economiche per avviare questa sperimentazione - evidenzia l'ente -. Questo fa capire quanto sia importante guardare a quanto accade in Europa ed essere capaci di intercettare in fondi dei diversi progetti europei, tenendo presente che con il 2014 fino al 2020 parte una nuova stagione di bandi, con finanziamento che occorre essere pronti a finalizzare rispetto alle esigenze ed interessi locali specifici, in un quadro europeo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento