Raccolta rifiuti organici, un nuovo sportello di Hera per aiutare i cittadini

Aperto per due giornate a Mondaino un infopoint per assistere nel passaggio al nuovo sistema di raccolta

Sabato 31 agosto e sabato 7 settembre dalle 9 alle 13 in piazza Maggiore 1 a Mondaino (ex Entrata Museo Paleontologico), sarà allestito da Hera un infopoint per assistere i cittadini di Mondaino nel passaggio al nuovo sistema di raccolta dell’organico.
Dal 2 settembre infatti saranno installati nuovi contenitori stradali per la raccolta dell’organico dotati di un oblò per limitare i conferimenti errati evitando l’inserimento di materiali non conformi che possono compromettere la qualità del materiale raccolto.
Solo se ben conferito e utilizzando esclusivamente sacchetti compostabili, l’organico è avviato a effettivo recupero presso gli impianti, dove viene trasformato in compost, un terriccio utilissimo per l’agricoltura e il giardinaggio. Per poter utilizzare il nuovo contenitore è necessario disporre di  sacchi compostabili dell’organico di dimensioni compatibili con l’oblò, ritirabili presso l’infopoint, assieme all’eco-kit per la corretta separazione dell’organico (sottolavello areato e una confezione da  50 sacchi compostabili) Sempre all’infopoint è possibile anche ritirare i sacchi dedicati alla raccolta del verde da posizionare vicino ai nuovi contenitori dell’organico nelle giornate indicate e richiedere qualsiasi informazione sui servizi di raccolta  dei rifiuti.

Il ciclo l’organico: cos’è e come si recupera

Le famiglie di Mondaino sono chiamate quindi a una grande sfida a beneficio dell’ambiente: aumentare e migliorare la raccolta differenziata del rifiuto organico, che rappresenta una quota elevata dei rifiuti prodotti ogni giorno all’interno delle mura domestiche. L’organico è formato da rifiuti compostabili, si produce in cucina nella preparazione dei cibi e nella pulizia dei piatti dopo i pasti, o anche in terrazzo o giardino, dalla cura delle piante domestiche o dalla potatura di piccole piante o sfalci d’erba. Una volta conferito nel contenitore, Hera lo preleva e lo invia agli impianti di compostaggio, dove il materiale subisce un processo di decomposizione, bio-ossidazione e maturazione. Il ciclo del recupero termina con la trasformazione del rifiuto in compost, un terriccio che può essere utilizzato come fertilizzante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La raccolta del verde

Per lo smaltimento degli sfalci d’erba o delle foglie è possibile utilizzare i sacchi dedicati forniti da Hera che devono essere posizionati accanto ai contenitori dell’organico entro le ore 11 del lunedì mattina. Una volta terminati, nuovi sacchi del verde possono essere ritirati presso tutte le Stazioni Ecologiche della Provincia, di seguito le più vicine: Saludecio (via Al Mare) o Unione Valconca in via Beccaria, Località Casarola di San Clemente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Barba, 'bamba' e capelli: parrucchiere nascondeva la cocaina nel suo negozio in pieno centro. Arrestato

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

Torna su
RiminiToday è in caricamento