menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mondiali Master di nuoto, niente spettacolo pirotecnico

Niente spettacolo pirotecnico per la serata di apertura dei Mondiali Master di Nuoto e la Festa del Bagnino: l'importo di duemila euro verrà destinato alle popolazioni colpite dal terremoto

Lo spettacolo di fuochi d'artificio previsto per la sera di venerdì, in concomitanza con la Festa del Bagnino, sul piazzale del porto, e la cerimonia dell'apertura ufficiale dei Campionati Mondiali Master di nuoto, non ci sará. Il costo dello spettacolo, duemila euro, verrá invece destinato ai soccorsi agli sfollati e alle popolazioni dell'Emilia duramente colpite dal terremoto dei giorni scorsi.

"Abbiamo condiviso la decisione di non fare lo spettacolo pirotecnico - spiega il Sindaco Massimo Pironi - sia con i responsabili dell'organizzazione dei Mondiali Master di Nuoto che con la Polisportiva e la Cooperativa Bagnini. In questo momento ci è sembrata la decisione migliore per dare un aiuto concreto a chi ha perso tutto e non sa se e quando potrá tornare nella sua casa".

LA CERIMONIA - La somma di duemila euro si aggiungerá a quella che verrà raccolta nell'ambito dei Mondiali, la cui sottoscrizione è giá iniziata tra gli oltre 12mila atleti iscritti alle gare e i loro accompagnatori, e verrá destinata a sostenere gli interventi di assistenza agli sfollati da parte della Protezione civile e i progetti di ricostruzione nelle zone più duramente colpite dal terremoto.

La cerimonia d’apertura di questa 14esima edizione dei mondiali master di nuoto, pallanuoto, tuffi e sincro sarà rispettosa del lutto che sta colpendo numerose popolazioni della regione Emilia-Romagna. Il Comitato organizzatore in accordo con la municipalità, la Fin e la Fina, ha stabilito che non si terranno i previsti fuochi d’artificio il costo dei quali (circa 2mila euro), sarà devoluto alla Protezione Civile in funzione dell’assistenza agli sfollati. Si ricorda anche che all’interno dello Stadio del Nuoto si sta effettuando una raccolta fondi fra tutte le persone presenti.

Dalle 20.30 si calcola che circa 14mila atleti appartenenti alle 76 nazioni partecipanti (prima a sfilare l’Algeria, ultima l’Italia), partiranno da viale Dante in direzione viale Ceccarini e, da lì, svolteranno verso piazzale Roma. Ogni Paese sarà preceduto dalla propria bandiera e dal cartello della propria nazione. Sul piazzale Roma, una volta radunato “l’esercito” degli atleti, prenderà il via la cerimonia ufficiale aperta dai saluti del sindaco di Riccione Massimo Pironi; di Paolo Barelli, presidente della Federazione italiana nuoto e dell’uruguaiano Julio Maglione, presidente della Fina, la Federazione internazionale del nuoto.

Dopo i discorsi ufficiali, la parte dedicata agli spettacoli a sorpresa. Il Comitato organizzatore dei mondiali ha inoltre deciso di annullare la propria cena di gala che si sarebbe dovuta tenere la sera del 9 giugno e normalmente prevista dal protocollo. La spesa prevista (circa 3mila euro), sarà interamente devoluta a favore delle popolazioni dell’Emilia-Romagna colpite dal terremoto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento