Targa di Raciti coperta, scoppia la polemica con la Lega che attacca anche Rimini per il rapper Coez

Il sindaco di Montefiore risponde alla protesta, ma il deputato del Carroccio presenta un'interrogazione al Ministero

Filippo Sica, sindaco del Comune di Montefiore Conca, interviene in merito alle polemiche riguardanti l'Arena intitolata a Filippo Raciti balzate agli onori della cronaca. La Lega infatti ha dato il via a una protesta sulla targa coperta "perché disturba il presepe", secondo quanto hanno spiegato, documentando con tanto di fotografia.

"Una polemica sterile e incomprensibile - commenta Sica -. Da parte del nostro Comune, infatti, non vi è stata alcuna volontà ideologica di 'oscurare' il nome dell'ispettore capo della Polizia Filippo Raciti: la vicenda, piuttosto, è stata strumentalizzata  per quelli che, a mio avviso, sono semplici calcoli elettorali. Ho avuto modo di chiarire la questione direttamente con i responsabili della Pro Loco di Montefiore Conca, che anche quest'anno, come da tradizione, si sono occupati con il comitato cittadino dell'allestimento del presepe vivente: evento che si svolge proprio all'interno dell'Arena intitolata a Raciti". E, come evidenzia il sindaco "I volontari della Pro Loco, volendo ricreare le atmosfere tipiche della Natività anche da un punto di vista del realismo storico, hanno provveduto a coprire tutte le targhe presenti nell'Arena e nelle vie adiacenti, inclusa quella in onore di Raciti ma anche le insegne con i numeri civici delle abitazioni, che mal si sarebbero conciliati con un'ambientazione di Duemila anni fa. Venuto a conoscenza della vicenda, ho preso contatti direttamente con i ragazzi della Pro Loco e, appurata la loro buona fede, mi sono recato personalmente, nella giornata domenica 22 dicembre nell'Arena per rimuovere il drappo che era stato posto sulla targa. Ribadisco - come ho già avuto modo di fare con il questore di Rimini Francesco De Cicco, con il quale ho avuto un cordiale e sereno confronto - il pieno appoggio e la gratitudine di questa amministrazione nei confronti delle forze dell'ordine che operano quotidianamente per garantire la nostra sicurezza, mettendo anche a repentaglio la loro vita". 

Nel frattempo, il deputato della Lega Gianni Tonelli ha presentato un'interrogazione ministeriale. "Coprire la targa dedicata a Filippo Raciti nell'Arena della Rocca di Montefiore Conca perché 'disturba il presepe' è una vergogna. Abbiamo chiesto in un'interrogazione al ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, di fare chiarezza sull'iniziativa della giunta del Pd, ma evidentemente ispirata alla più bieca
ideologia anti Polizia. Una decisione grave e pericolosa, che fa peraltro il paio con quella del Comune di Rimini dove per il concerto di Capodanno è stato guarda caso invitato il cantante Coez, lo stesso che 'ritiene facile odiare la Polizia'. Un'ulteriore conferma che nel territorio riminese occorre la massima attenzione da parte delle istituzioni".

Il brano del rapper Coez "La tua canzone", tratto dall'ultimo album "E' sempre bello" è una serenata che lascia emergere un sentimento sovversivo, paradossale. Musicalmente è spensierata, disimpegnata, cantabile, rock nella strofa con la chitarra elettrica e il clapping. Ad eccezione dell'inizio in cui canta "Amare te è facile / Come odiare la polizia" non c'è alcun passaggio di incitamento all'odio nei confronti delle forze dell'ordine, ma solo una dichiarazione d'amore alla sua amata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'interrogazione

Al Ministro dell'interno - Per sapere - premesso che:
Nel comune di Montefiore Conca, borgo più bello d’Italia in provincia di Rimini, tutti gli anni si fa il presepe vivente nel centro storico, come da tradizione; quest’anno, con la nuova Giunta comunale a guida Pd, è stato deciso di coprire la targa dedicata a Filippo Raciti, l'ispettore capo di polizia morto nel 2007 in seguito agli scontri al derby calcistico Catania-Palermo, con la motivazione addotta dal Sindaco che “disturba il presepe”, ha denunciato il sindacato autonomo di polizia Sap; l'Arena, intitolata a Filippo Raciti nel 2014 dall'ex sindaco di Montefiore Conca, ha sempre ospitato il presepe vivente e la targa non è mai stata coperta nelle precedenti edizioni del presepe vivente anche perché la targa intitolata ad un poliziotto ha addirittura senso nel contesto nella Natività, proprio per onorare la memoria di
un servitore dello Stato caduto nell'adempimento del proprio dovere per la sicurezza dei cittadini; si ravvisa, in tale gesto, una scelta più ideologica che funzionale alla rappresentazione del presepe; a tali fatti si aggiunge anche la scelta di invitare al concerto organizzato dal Comune di Rimini in occasione del Capodanno, il cantante Coez, in qualità di ospite d’onore, che “ritiene facile odiare la polizia”, facendo
emergere ancora una volta la vena anti-polizia che si manifesta in tutta la provincia di Rimini, nonostante le forze dell’ordine saranno lontane dalle proprie famiglie, anche la sera di capodanno, per garantire la sicurezza al “concerto” di chi odia la polizia; - se sia a conoscenza dei fatti illustrati in premessa e come ritenga opportuno intervenire affinchè non si continuino a verificare episodi di tal genere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento