rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Montegridolfo

Montegridolfo punta alle aggregazioni sociali per i suoi cittadini

Pubblicati tre bandi che nascono dall'esigenza di tenere vive strutture dimostratesi fulcro alla aggregazione sociale cittadina e integrative all'offerta socio-sportivo extracomunale

Sabato scorso sono stati pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Montegridolfo tre nuovi bandi per la presa in gestione delle importanti strutture associative presenti nel cuore della frazione di Trebbio. I bandi nascono dall'esigenza di tenere vive strutture dimostratesi fulcro alla aggregazione sociale cittadina e integrative all'offerta socio-sportivo extracomunale, essendo la frazione di Trebbio cardine fra la vallata del Foglia, il comparto territoriale di Montegridolfo-Mondaino-Saludecio riconosciuti fra i borghi più belli d'Italia, e la vallata del Conca, senza dimenticare il dialogo con il limitrofo comune di Tavullia.

L'amministrazione giunta alla conclusione delle pregresse concessioni, sono stati dunque resi pubblici tre bandi: uno specifico alla concessione del campo sportivo ed annessi locali ad uso spogliatoio sito in Via I° Maggio all'area parrocchiale del Santuario della Beata Vergine delle Grazie, e due bandi riguardanti lo stabile del Bocciodromo comunale suddividendo in maniera specifica il bando per la concessione della parte ad uso sportiva dal bando per la gestione in regime di locazione del locale bar/ristoro, e loro annessi locali di servizio. Il bando riguardante il locale ad uso bar/ristoro ha l'obiettivo di individuare operatori economici interessati a gestire l'esercizio dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande oltreché a mantenere viva l'attività socio-aggregativa nel tempo costruita dalle precedenti gestioni.

Ricadendo all'interno dello stesso immobile, il bar si offre al dialogo senza soluzione di continuità con le attività sportive che potranno essere realizzate all'interno dell'area Bocciodromo, oggetto di un altro specifico bando che si pone l'obiettivo di rilanciare il ruolo dell'impianto sportivo sia nella dimensione sua più identitaria del gioco alle bocce, sia in nuove possibili proposte d'utilizzo più flessibile comunque compatibili con l'uso sportivo che potranno essere  realizzate attraverso un insieme sistematico di opere e migliorie che possano donare all'intero immobile un nuovo interesse.

Lo stesso spirito di valorizzazione sportiva e socio-aggregativa seguirà anche la concessione dell'impianto sportivo di Via I° Maggio.
Per allargare il più possibile lo spettro di risposta da parte di potenziali soggetti interessati si sono strutturati i bandi in modo da poter fare partecipare al bando del locale ad uso bar/ristoro tutti i soggetti individuati all’art. 45, D.Lgs. 50/2016, mentre al bando riguardante i locali sportivi del bocciodromo e del centro sportivo di Via I° Maggio potranno partecipare in via preferenziale le società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, associazioni di discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, ma in caso di carenza o inidoneità di valide offerte da parte di queste, saranno tenute in considerazione anche le offerte ricevute da altri soggetti, anche costituiti in forma societaria, nell’ambito del cui oggetto sociale siano previste attività riconducibili alla gestione di impianti sportivi. Per sottolineare l'interesse principale di mantenere attive le relazioni sociali nel cuore della frazione più popolosa del Comune di Montegridolfo, sono stati posti canoni a base di bando relativamente bassi; a meno di eventuali rialzi offerti in fase di gara, si è posto un canone annuo a base di gara pari 600,00 euro per la locazione del bar/ristoro, 0,00 euro per la concessione dell'impianto sportivo del bocciodromo, e 2.000,00 euro per l'impianto sportivo di Via I° Maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montegridolfo punta alle aggregazioni sociali per i suoi cittadini

RiminiToday è in caricamento