menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bus, Morciano all'Agenzia di Mobilità: "Abbassare i costi"

Il Consiglio Comunale di Morciano ha approvato all’unanimità la mozione con cui il Gruppo di Maggioranza ha invitato l’Agenzia della Mobilità di Rimini

Il Consiglio Comunale di Morciano ha approvato all’unanimità la mozione con cui il Gruppo di Maggioranza ha invitato l’Agenzia della Mobilità di Rimini ad abbassare i costi al chilometro del servizio di trasporto pubblico locale, nettamente superiori a quelli di altre provincie emiliano-romagnole. Di fatto Morciano si è resa cittadina capofila di una richiesta che potrebbe essere raccolta da tutti i Comuni riminesi e dalla Provincia stessa.

Secondo gli amministratori morcianesi il costo del servizio deve essere ridotto al massimo entro il 2013, uniformandosi con la media del corrispettivo già riconosciuto alle società di gestione della emiliano-romagnole. Basti pensare, infatti, che in provincia di Rimini il corrispettivo chilometrico ammonta a 3.51 euro rispetto ai 2.68 euro di Piacenza, 2.57 di Reggio Emilia oppure i 2.83 di Modena.

Data la difficile situazione economica che costringe le Amministrazioni locali a contribuire in maniera significativa a fronteggiare l’attuale crisi, che si ripercuote sulle famiglie, e visti i tagli ai trasferimenti agli enti pubblici obbligati a fare scelte in sintonia con le disponibilità di bilancio e allo stesso tempo a rivedere i costi legati ai servizi pubblici gestiti direttamente dai Comuni, è stato ritenuto doveroso chiedere una rimodulazione dei costi dei servizi erogati da società esterne.

Il contratto di servizio di trasporto pubblico locale, valido sino al 31 dicembre prossimo, è appunto uno dei servizi affidati ad una società esterna che nel 2011 ha determinato uno sbilancio economico ripianato mediante l’intervento degli enti soci. Considerato che questo squilibrio si protrarrà anche nel 2012 si è chiesto all’Agenzia della Mobilità  di predisporre un bando di gara ad evidenza pubblica che garantisca la gestione efficiente, economica e di qualità avendo come base d’asta al ribasso un importo chilometrico inferiore all’attuale, in linea con la media regionale.

Non solo, qualora non vi fossero le tempistiche necessarie per predisporre il bando, è stato chiesto di assicurare la riduzione del costo del servizio  nel 2013, fino a garantire l’equilibrio di bilancio senza la necessità di ricorrere all’intervento dei Comuni, ovvero senza far ricadere il deficit economico sulle tasche dei cittadini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento