Morciano, "Non ci sono i fondi per le isole ecologiche interrate"

L'amministrazione comunale di Morciano, attraverso il consigliere comunale con delega all’Ambiente Mirco Ripa, risponde così all’intervento del gruppo Morciano Futura sul tema della raccolta rifiuti

"Per realizzare il progetto delle isole ecologiche interrate occorrerebbe circa un milione di euro; spesa che il Comune in questo momento non può assolutamente permettersi di sostenere, viste le ristrettezze a cui è sottoposto il bilancio comunale". L'amministrazione comunale di Morciano, attraverso il consigliere comunale con delega all’Ambiente Mirco Ripa, risponde così all’intervento del gruppo Morciano Futura sul tema della raccolta rifiuti.

"Siamo rimasti profondamente amareggiati dalle parole del gruppo consigliare Morciano Futura, vista la disponibilità che questa amministrazione ha fin da subito dimostrato con la convocazione di una consulta sui rifiuti aperta a tutte le forze politiche - afferma Ripa -. Consulta che fino ad oggi si è sempre svolta in un clima costruttivo e di collaborazione. Sorprende anche il tempismo del comunicato stampa: il gruppo consigliare sapeva infatti che proprio in questi giorni la Giunta sta perfezionando gli accordi con Hera. I consiglieri di Morciano Futura affermano che la questione rifiuti è diventata insostenibile, dimenticando forse che il problema esisteva già ai tempi della precedente amministrazioni e che in questi ultimi anni la situazione forse è peggiorata ulteriormente".

"La soluzione proposta da Morciano Futura, con la creazione di isole ecologiche interrate, era stata sottoposta alla Giunta già durante il primo incontro con i tecnici di Hera, svoltosi dieci giorni dopo l’insedimento - puntualizza l'assessore -. Purtroppo questa strada si è rivelata fin da subito impraticabile. Per realizzare il progetto delle isole ecologiche interrate occorrerebbe circa un milione di euro; spesa che il Comune in questo momento non può assolutamente permettersi di sostenere, viste le ristrettezze a cui è sottoposto il bilancio comunale. Stupisce che i consiglieri di Morciano Futura non siano a conoscenza della situazione finanziaria dell’ente, avendo amministrato il paese fino al febbraio scorso".

"L’amministrazione è da tempo al lavoro per elaborare una proposta di miglioramento del servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Morciano - continua Ripa -. Attualmente si sta valutando la possibilità di adottare un sistema denominato ‘porta a porta misto’. Obiettivo: arrivare entro il 2020 a un modello di tariffazione puntuale. Nel frattempo ci siamo attivati insieme ad Hera per limitare il più possibile lo scempio prodotto dall’abbandono selvaggio di rifiuti sul nostro territorio. Questo attraverso una serie di azioni concordate con i responsabili del servizio, come peraltro annunciato ai rappresentanti delle forze politiche nella consulta di luglio: a cominciare dalla sostituzione dei vecchi cassonetti con nuovi dotati di sistema anti-forzatura, impedendo in questo modo la formazione di piccole discariche a cielo aperto".

"Da metà ottobre sarà incrementata la frequenza degli svuotamenti, eliminando al contempo i punti di conferimento non più funzionali - conclude l'assessore -. Previsto infine un monitoraggio ancora più rigoroso della raccolta differenziata, grazie anche ai controlli dei vigili e delle guardie ecologiche. Cogliamo l’occasione per invitare i cittadini non in possesso di chiavetta elettronica (o che l’avessero smarrita) a recarsi in Comune per poterne ricevere una".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento