Inferno di fuoco nella notte in un capannone: anziano perde la vita nel rogo

Drammatico incendio a Bellaria, all'arrivo dei vigili del fuoco per la vittima non c'era più nulla da fare. L'uomo, che viveva all'interno della struttura, è stato sopraffatto dalle fiamme che lo hanno investito uccidendolo

E' stato sopraffatto dalle fiamme, scoppiate verso le 3 di domenica, Giuseppe Carucci il 75enne morto nel rogo che si è sprigionato nel capannone agricolo dove lavorava e viveva. A lanciare il primo allarme, nel cuore della notte, sono stati alcuni vicini che hanno notato l'incendio e il denso fuco che si è sollevato dalla struttura in via Cassandra al civico 10, nelle campagne di Bellaria, e hanno allertato i viigli del fuoco. Nella stradina sterrata sono arrivate le autobotti del 115, coi vigili del fuoco che hanno subito cercato di domare le fiamme che si sprigionavano all'interno del magazzino laboratorio non prima di essere costretti a tagliare col flessibile la porta di acciaio che sbarrava l'ingresso. Quando il fumo ha iniziato a scemare è stato fatto il macabro ritrovamento con il corpo di Carucci, costretto a camminare con le stampelle, riverso a terra orribilmente sfigurato dall'incendio. A nulla è valso il disperato intervento di un'ambulanza del 118 con i sanitari che non hanno potuto far altro che certificare il decesso del 75enne.

Sul posto è intervenuto il personale della polizia di Stato e i carabinieri e sono stati questi ultimi ad avviare le prime indagini sulla morte dell'anziano. Dai primi accertamenti pare che Carucci, originario di Taranto, avesse affittato da tempo il capannone agricolo per allestire un magazzino e una attività di riparazione di apparecchiature per la distribuzione di bevande e, allo stesso tempo, aveva ricavato anche uno spazio dove vivere. L'origine del rogo può essere addebitata a un malfunzionamento della stufa a gpl, accesa dall'anziano per scaldarsi, o a un improvviso scoppio della bombola mentre il 75enne la stava cambiando. Carucci, costretto a camminare con le stampelle, non è riuscito a fuggire da quella che, in pochi minuti, si è rivelata una trappola mortale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento