Covid, addio all'avvocato Antonio Zavoli: decano del foro riminese

Maestro per moltissimi legali, Zavoli è stato un uomo di politica e grande appassionato di letteratura e poesia

Addio al principe del foro riminese Antonio Zavoli. E' morto lunedì l'avvocato riminese, uomo politico e autore di ben 14 libri di poesie. Zavoli aveva 84 anni ed è deceduto in seguito a una polmonite virale causata dal covid. Una notizia che ha colpito tantissimi colleghi e amici storici. A ricordarlo, anche sui profili social, tanti avvocati, fra cui il penalista Cesare Brancaleoni, che ha pubblicato una foto che lo ritrae insieme a Zavoli, Accreman e Benzi, il legale Davide Grassi e suo padre Ennio Grassi.

Antonio Zavoli lascia la moglie, l’avvocato Daniela, il figlio Francesco e le figlie Ilaria, Anastasia e Veronica. L'ultimo saluto all'avvocato si tiene mercoledì, alle 14.30, nel piazzale interno del cimitero di Rimini.

Zavoli si era laureato in giurisprudenza all’Università di Bologna nel 1959 con 110 e lode, iniziò la carriera come assistente universitario dal 1960 al 1968 e da allora aveva svolto la professione di avvocato. E’ stato maestro di generazioni di legali riminesi, impegnandosi sempre anche nella politica, nel sociale e nella cultura. Tanti gli incarichi che ha ricoperto ci sono stati quello di Giudice del Tribunale Amministrativo della Repubblica di San Marino, quello di assessore alla polizia municipale del Comune di Rimini, e presidente del Circolo Culturale “J. Maritain” di Rimini. Inoltre, per la sua attività letteraria aveva anche vinto un premio, oltre a dirigere dal 1984 la rivista di letteratura e poesia La Rosa, edita a Rimini.

Tra le cause per cui fu noto c'è anche il ricorso contro il sindaco Alberto Ravaioli, eletto nel giugno del 1999. Al tempo Zavoli era presidente del comitato provinciale Ds. Ravaioli fu eletto il 28 giugno 1999, ma alla fine del 2000 fu costretto a lasciare l’incarico proprio per il ricorso di Zavoli, che sostenne la sua incompatibilità con il ruolo di primario all’Ospedale Infermi. Ricorso accolto dalla Cassazione che diede ragione all'avvocato. Poi Ravaioli si ripresentò alle elezioni del 2001, vincendo nuovamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento