L'Istituto Alberghiero Malatesta piange il prof: venerdì ci sarà una messa

Aspromonte, 32 anni di Tricase (Lecce), si trovava in Trentino Alto Adige per trascorrere la settimana bianca

L'Istituto Alberghiero Malatesta piange la scomparsa di Fabrizio Aspromonte, il docente di geografie delle prime classi morto in un tragico incidente sugli sci martedì. Il dirigente scolastico Ornella Scaringi e tutto il personale hanno espresso il proprio cordoglio, unendosi al dolore della famiglia e ricordando "la serietà e la competenza professionale del prof. Aspromonte". Don Roberto Battaglia celebrerà la S. Messa in suffragio venerdì, in sala Muratori, sede centrale, alle 16.

La sciagura si è consumata sulle nevi di Folgarida. Aspromonte, 32 anni di Tricase (Lecce), si trovava in Trentino Alto Adige per trascorrere la settimana bianca. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Cles, la vittima stava effettuando una discesa su una pista "nera". Il dramma si è materializzato in pochi istanti: il 32enne ha perso il controllo degli sci, schiantandosi contro un albero del vicino bosco.

Immediatamente, su richiesta di uno sciatore che ha assistito all'incidente, sono intervenuti gli addetti alla sicurezza delle piste, che hanno allertato i sanitari che hanno operato con l'elimedica.  Ma purtroppo per Aspromonte non c'è stato nulla da fare nonostante un lungo tentativo di rianimazione. I Carabinieri hanno raccolto diverse testimonianze per ricostruire la dinamica della tragedia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento