menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio Tonino Guerra, Vasco Errani: "Mi mancherà la sua amicizia"

"Ci ha lasciato un poeta - scrive Errani - un artista, la cui dimensione e comprensione forse sfuggono alle tradizionali categorie. Orgoglioso delle proprie radici"

“Prima di tutto è l’amico che mi manca e che voglio ricordare. Mi manca già quell’amicizia che ci legava e che mi faceva apprezzare l’uomo straordinario che era. Oltre ad essere quel geniale artista che tutti conosciamo. Ora Tonino non c’è più, e già manca a tutti noi” Comincia così il ricordo che Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia-Romagna, ha di Tonino Guerra, scomparso mercoledì mattina nella sua Santarcangelo, all'età di 92 anni.

“Ci ha lasciato un poeta - scrive Errani - un artista, la cui dimensione e comprensione forse sfuggono alle tradizionali categorie. Orgoglioso delle proprie radici e al tempo stesso capace di rivolgere un messaggio universale denso di umanesimo e di stabilire relazioni profonde in una dimensione anche internazionale.  Da uomo libero, autentico, fiero dei propri valori, ha dato con il proprio talento un contributo straordinario alla poesia, alla cinematografia, all’arte”.

“Ha saputo essere un faro, un punto di riferimento nel coniugare tradizione e curiosità intellettuale che guarda al futuro, appassionato e legato alla nostra terra, orgoglio per noi e per l’intero Paese. E’ con questi sentimenti – conclude Errani – che esprimo, a nome mio personale e della Regione Emilia-Romagna, le più vive condoglianze alla famiglia”.

“Lui, poeta straordinario, ci ha lasciato oggi, 21 marzo, Giornata mondiale della poesia: e di Tonino Guerra sentiamo già la mancanza, della sua creatività, delle sue parole, della sua dolcezza”, ha dichiarato il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Matteo Richetti. “La nostra regione, la Romagna in particolare, ma anche l’Italia e il modo di essere italiani - prosegue Richetti- abbiamo ritrovato ogni volta nella sua opera di scrittore e poeta, così come in quella di sceneggiatore, con pagine indimenticabili del cinema italiano, lui che ha ispirato maestri come Fellini e Antonioni. Si è spento a Santarcangelo, nel cuore della Romagna; il dolore mio e di tutta l’Assemblea legislativa è grande, ma quella di Tonino Guerra è una delle voci della nostra terra che non cesseremo di ascoltare, ritrovandola ogni volta nei suoi scritti, nelle parole che ci lascia, quelle di un racconto senza fine”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento