Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Morto improvvisamente dopo la serata in un locale, la vittima era un docente universitario

Daniele Di Marino insegnava Biologia molecolare presso l'Università Politecnica delle Marche e volontario per la Croce Rossa Comitato Locale di Como; era stato in prima linea a Bergamo durante l'epidemia di Covid

L'Università Politecnica delle Marche e la Croce Rossa di Como, insieme ad amici e parenti, piangono la scomparsa di Daniele Di Marino il 42enne nativo di Roma deceduto improvvisamente sabato dopo aver trascorso la serata in un locale di Bellaria. Residente nel comasco, era in vacanza sulla Riviera con la compagna incinta, quando verso le 23.30 si è accasciato sul lungomare perdendo i sensi e a nulla sono valsi gli sforzi dei sanitari per rianimarlo. Docente di Biologia molecolare presso l'Università Politecnica delle Marche, era una figura di grande spessore umano e professionale. Anima divisa tra Como, dove viveva con la compagna, e Ancona, dove insegnava, era infaticabilmente impegnato nella ricerca contro il cancro, ottenendo importanti risultati e riconoscimenti per il suo lavoro.

Oltre al suo brillante ingegno, Daniele era conosciuto per la sua grande generosità e il suo altruismo. Era infatti volontario per la Croce Rossa Comitato Locale di Como e durante il picco della pandemia da Covid-19 si era recato a Bergamo come capo equipaggio su un'ambulanza, offrendo il suo prezioso aiuto in prima linea nella città più colpita dal virus. La sua scomparsa improvvisa lascia un vuoto incolmabile non solo tra i suoi cari, ma anche tra i colleghi, gli studenti e quanti lo hanno conosciuto e apprezzato.

Il docente aveva trascorso la serata al Becky Bay dove era in corso una festa. Al momento non è chiaro se, sulla pista da ballo, ci sia stato un piccolo tafferuglio e se la vittima sia stata colpita alla testa come sarebbe emerso da alcune dichiarazioni. La compagna dell’uomo, subito ascoltata dai carabinieri, ha parlato di una serata fino a quel momento normale, durante la quale il compagno si era divertito a pogare a suon di musica rock all’interno del locale. Poi, una volta usciti dal Beky Bay, la tragedia. Quando è uscito verso le 23.30, appena messo piede sul lungomare il 42enne si è accasciato a terra sotto gli occhi della compagna e ha perso i sensi non rispondendo più alle sollecitazioni. Sul posto è accorso il 118, con ambulanza e auto medicalizzata, ma nonostante tutti gli sforzi dei sanitari di far ripartire il cuore di Di Marino alla fine il medico si è dovuto arrendere e dichiararne il decesso. Sul lungomare Pinzon, oltre alla Municipale bellariese, sono intervenuti i carabinieri. Dai primi riscontri il corpo del turista non presenterebbe lesioni compatibili con dei segni di violenza e il pubblico ministero di turno ha disposto le analisi tossicologiche e sono in corso gli accertamenti per ricostruire quanto accaduto. Al momento la Procura ha aperto un fascicolo d'indagine a carico di ignoti, un atto dovuto per poter effettuare anche l'autopsia sul corpo del 42enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto improvvisamente dopo la serata in un locale, la vittima era un docente universitario
RiminiToday è in caricamento