menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone Battelli

Simone Battelli

Morto per overdose, condannati pusher che gli vendettero la dose fatale

Si è conclusa con una serie di condanne ai quattro imputati la triste vicenda della morte di un 25enne riminese trovato cadavere nel suo letto nel luglio del 2013

Si è conclusa con una serie di condanne ai quattro imputati la triste vicenda della morte di un 25enne riminese trovato cadavere nel suo letto nel luglio del 2013. A causare il decesso di Simone Battelli era stata una dose fatale di cocaina purissima, tagliata al 55%, che aveva provocato il collasso cardiocircolatorio del ragazzo. Già in passato Battelli aveva avuto problemi di tossicodipendenza. Un tunnel dal quale, però, sembrava essere uscito tanto che, negli ultimi tempi, aveva aperto un locale, un bar ludoteca dove spesso venivano organizzate anche serate musicali a base di karaoke fino a quando, la mattina dell'11 luglio, era stato ritrovato privo di vita. Per quella morte, le indagini lampo della squadra Mobile di Rimini avevano permesso di individuare chi aveva venduto la dosa fatale al ragazzo e, in manette, erano finiti il 26enne albanese Armand Malocaj, la sua fidanzata romena 27enne Luiza Georgeta Fraturu e gli albanesi  Altin Gjeca, 29enne già noto alle forze dell'ordine per rapina e spaccio, e il 25enne Ardian Malocaj. Nel corso delle perquisizioni domiciliari degli arrestati, gli inquirenti della Mobile avevano trovato 77,4 grammi di cocaina dei quali, 63 grammi, nella casa di Altin Gjeca ritenuto essere il fornitore all'ingrosso del gruppo. Per la morte di Battelli, sono stati condannati a 5 anni di reclusione Altin Gjeca e Ardian Malocaj, ritenuti colpevoli di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e morte in conseguenza di altro reato. Per Armand Malocaj e Luiza Georgeta Fraturu, invece, è caduta l'accusa di morte in conseguenza di altro reato ma sono stati condannati a 2 anni e 4 mesi di reclusione per detenzione di sostanze stupefacenti. Il giudice del Tribunale di Rimini, inoltre, hanno stabilito una provvisionale di 100mila euro ai genitori di Battelli che si sono costituiti parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento