Moto3, al Sachsenring l'ultima tappa del Motomondiale prima della pausa estiva

Piloti agguerriti in vista del giro di boa del campionato, Niccolò Antonelli costretto a casa dopo le cadute di Assen

Tutto pronto nello splendido circuito del Sachsenring, nel cuore della Germania, per l'ultima tappa del Motomondiale prima della pausa estiva. Sulla pista, tra i boschi della Sassonia, i piloti della pattuglia riminese impegnati nella Moto3 sono tutti agguerriti con l'obiettivo di concludere al meglio la prima parte del campionato anche se, purtroppo, il cattolichino Niccolò Antonelli del Red Bull Team Ktm Ajo ha dovuto rinunciare alla tappa a causa dei dolori rimediati nelle brutte cadute sul tracciato di Assen. Alla vigilia della nona prova del mondiale, e in vista della pausa che si protrarrà fino al 5 agosto con il Gp della Repubblica Ceca a Brno, il migliore dei riminesi  in classifica generale rimane Andrea Migno (Ktm - Sky Racing Team Vr46), in settima posizione con 78 punti. A seguire Enea Bastianini (decimo con 49 punti sulla Honda del Team Estrella Galicia 0,0) seguito da Nicolò Bulega (undicesimo con 41 punti su Ktm - Sky Racing Team Vr46). Sale in classifica Tatsuki Suzuki (quindicesimo con 23 punti - Sic58 Squadra Corse) mentre Niccolò Antonelli è 18esimo con 16 punti sulla Ktm ufficiale del Team Red Bull Ajo. Tony Arbolino è 28esimo con 2 punti e Marco Bezzecchi (Mahindra Cip Team) è 26esimo con 3 punti.

"Quella del Sachsenring sarà l'ultima gara prima della pausa estiva - spiega Andrea Migno dello Sky Racing Team Vr46. - Il tracciato non è tra i miei preferiti, ma sarà importante fare bene. Ad Assen non è stato il weekend che speravo, la qualifica ha compromesso la gara, anche se sono riuscito a fare una buona rimonta. Dobbiamo rimanere concentrati, continuare a lavorare per raccogliere qualcosa di importante prima delle vacanze". "Dopo pochi giorni è già il momento di tornare al lavoro al Sachsenring - aggiunge il compagno di box, Nicolò Bulega.Il weekend di Assen non è finito come speravo, ma abbiamo già la possibilità di tornare al lavoro e voltare pagina in pista. E' la seconda volta che corro su questo tracciato e spero in un epilogo migliore rispetto allo scorso anno quando il meteo mutevole, caratteristico di questa zona, cambiò all'improvviso il giorno della gara".

Reduce dalla pole position rimediata, lo scorso anno proprio al Sachsenring, e con l'intenzione di archiviare una prova poco entusiasmante sul circuito di Assen, Enea Bastianini del Team Estrella Galicia 0,0 è pronto a lavorare duramente. Il riminese, infatti, vuole trovare una configurazione ottimale per la sua Honda in maniera tale da essere competitivo fin dalle libere del venerdì. "Quella del Sachsenring - spiega Enea - è una pista particolare con angoli molto veloci e, per lo più, a sinistra dove sarà fondamentale per essere precisi in curva. Lo scorso anno, sotto la pioggia, ho terminato sul podio quindi so che posso essere competitivo anche sul bagnato. L'importante è partire davanti perchè, come abbiamo visto durante questa prima parte della stagione, dalle retrovie è molto difficile rimontare correndo, allo stesso tempo, molti rischi di cadute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento