Cronaca

Bonaccini: "Vorrei che la MotoGp corresse a settembre anche in un autodromo a porte chiuse"

L'annuncio del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che punta a far riprendere tutta una serie di manifestazioni "anche in digitale"

"Stiamo lavorando per far correre la Moto Gp a Misano a settembre, a porte chiuse". Lo fa sapere il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, venerdì mattina nel corso di una videoconferenza stampa con il commissario Sergio Venturi. Dopo la batosta del coronavirus, ora con l'avvio della fase 2 "siamo al lavoro per promuovere l'Emilia-Romagna nel mondo- spiega Bonaccini- mi auguro non si perda la stagione turistica". In questo senso, annuncia il governatore, "stiamo lavorando anche per far svolgere il gran premio di Moto Gp a settembre a Misano, a porte chiuse, nell'ambito di un campionato che vedrà meno tappe". Più in generale, la Regione punta a far riprendere tutta una serie di manifestazioni "anche in digitale", sull'esempio di quanto previsto per l'edizione di quest'anno della Motor valley fest a Modena. "Non ci fermiamo- assicura Bonaccini- faremo tutto quello che sarà possibile fare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini: "Vorrei che la MotoGp corresse a settembre anche in un autodromo a porte chiuse"

RiminiToday è in caricamento