menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore dopo intervento all'anca, la magistratura apre un'inchiesta

La vittima sottoposta ad autopsia per accertare le cause del decesso, sequestrate le cartelle cliniche

La Procura di Rimini ha aperto un'inchiesta sulla morte di una 69enne di Cagli deceduta, lo scorso 25 ottobre, durate un'operazione chirurgica all'anca. La signora, ricoverata in una clinica della Valconca, si era sottoposto all'intervento giudicato banale e che era stato preparato dopo che la vittima si era sottoposta a tutte le analisi del caso ma, in sala operatoria, il suo cuore ha cessato improvvisamente di battere e a nulla sono valsi gli sforzi dei medici per rianimarla. Sconvolti, i figli della vittima si sono rivolti a un legale che ha chiesto l'intervento della magistratura. Il pubblico ministero ha quindi disposto il sequestro della salma e delle cartelle cliniche oltre a richiedere l'autopsia per accertare le cause del decesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento