Music Inside Rimini, terza edizione al via. La Regione: "Crediamo nel settore"

Al taglio del nastro è intervenuta Palma Costi, assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna, assieme all’assessore alla Scuola e ai Rapporti col Territorio del Comune di Rimini Mattia Morolli e al presidente di IEG Lorenzo Cagnoni.

110 aziende, otto padiglioni, 12 palchi live. Con numeri in crescita e al ritmo di un business sempre più internazionale, domenica mattina alla fiera di Rimini è stata inaugurata la terza edizione di Music Inside Rimini, organizzata da Italian Exhibition Group (Ieg). Al taglio del nastro è intervenuta Palma Costi, assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna, assieme all’assessore alla Scuola e ai Rapporti col Territorio del Comune di Rimini Mattia Morolli e al presidente di IEG Lorenzo Cagnoni.

“Le industrie culturali e creative, presenti al MIR – ha detto l’assessore Costi - rappresentano un grande asset di sviluppo e di futura crescita. In regione contano 30.000 imprese e 70.000 lavoratori, e per loro stiamo costruendo nuovi spazi, perché rappresentano il futuro. L’Emilia-Romagna crede nel comparto, basti pensare che siamo la prima regione italiana ad aver varato una legge sul settore musicale.  MIR dunque rappresenta il connubio perfetto tra tecnologia e creatività: il Made in Italy è di fatto questo”.

“Si tratta di un mercato in crescita – ha continuato l’assessore Morolli - che pone una fondamentale domanda: cosa si cela dietro a un’emozione? Il MIR risponde proprio a tale quesito, rappresentando in forma fisica e di condivisione quello che porta a creare un’emozione. E Rimini è la città per eccellenza delle emozioni, il luogo dove si realizzano”.

“Se è vero che tre è il numero perfetto - ha concluso il presidente Cagnoni - questa edizione di Music Inside Rimini promette di riconfermare e superare il successo delle prime due. Italian Exhibition Group ha deciso di imprimere nuova linfa alla manifestazione e i numeri sono confortanti: + 20% di spazio espositivo, positive attese di partecipazione di pubblico professionale ed appassionato, basate sull’alto numero di pre registrazioni”.

Tante le novità in mostra, a dimostrazione di una vitalità del settore fatta di alta tecnologia e prestazioni eccezionali. Fra queste, il primo “transparent led” al mondo per un'illuminazione naturale, anteprime europee e nazionali di telecamere per broadcast e luci segui-persona che utilizzano l’intelligenza artificiale, oltre a veri e propri show che utilizzano spettacolari mix di visual art, tecnologie di proiezione laser, mapping 3D, telecamere professionali in 4K e sistemi robotizzati.

In fiera, fino a martedì, protagonista assoluta è quindi l’intera filiera merceologica musicale, che per i visitatori b2b, b2expert e appassionati è stata declinata nelle quattro macro aree Light&Sound, Professional Video, Integrated Systems e Music & DJ Producer, attraverso un format 100% Made in Italy che unisce mercato professionale e spettacolo, una formula inedita ed esperienziale diventata ormai un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento