Nasce il premio Rimini per la poesia giovane: spazio per 7 finalisti

Venerdì e sabato si terrà la prima edizione che si svilupperà in una due giorni di eventi ad ingresso libero, dal valore educativo rivolgendosi principalmente ai giovani

La Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini ha trasformato Parco Poesia, il primo festival in Italia dedicato alla poesia giovane ed esordiente che nel 2013 ha compiuto dieci anni, in un osservatorio costante, attivo tutto l'anno e volto a promuovere la scrittura e la lettura tra le nuove generazioni, attraverso il Premio Rimini per la Giovane Poesia e il sito internet parcopoesia.it, anch'essi curati da Isabella Leardini.

Venerdì e sabato si terrà la prima edizione che si svilupperà in una due giorni di eventi ad ingresso libero, dal valore educativo rivolgendosi principalmente ai giovani. Tre giurie sono la particolarità del premio: La giuria senior composta da grandi nomi della poesia contemporanea e della critica letteraria da sempre impegnati operativamente in editoria, scouting, organizzazione: Alberto Bertoni, Rosita Copioli, Roberto Galaverni,Massimo Pasquinelli,  Antonio Riccardi, Gian Mario Villalta. La giuria junior composta da 11 giovani autori trentenni che hanno già ruoli decisionali nel campo dell'editoria, degli eventi e della stampa di settore. La giuria popolare composta  dagli studenti delle scuole superiori riminesi.

Al Premio hanno partecipato 91 giovani al di sotto dei 35 anni e, dopo la prima selezione compiuta dalla giuria junior, 17 manoscritti semifinalisti sono passati al vaglio della giuria senior. Da qui i sei finalisti, ai quali s’è aggiunto il settimo, votato direttamente dalla giuria junior. Si disputeranno il Premio Rimini Matteo Zattoni (33 anni da Forlimpopoli), Sarah Tardino (33 anni da Licata), Chiara Bernini (21 anni da Pesaro), Clery Celeste (22 anni di Forlì), Filippo Amadei (33 anni da Ravenna), Eva Laudace (30 anni di Vasto), Marco Corsi (28 anni di Firenze), Venerdì, dalle 16.00 nell salone di palazzo Buonadrata, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, gli autori membri della giuria senior terranno il workshop Lavoro per rendermi veggente, il tema del lavoro e quello della poesia affiancati nella celebre citazione di Rimbaud, il poeta fanciullo per eccellenza.

Gli studenti e tutti gli interessati potranno usufruire di un percorso di orientamento dedicato allo studio e al lavoro in campo letterario, dall'università all'editoria, dal giornalismo all'organizzazione di eventi, attraverso i consigli e l'esperienza di Alberto Bertoni, docente di letteratura italiana contemporanea all'Università di Bologna, Rosita Copioli, poetessa e studiosa, Gian Mario Villalta, curatore del Festival Pordenonelegge, Antonio Riccardi, direttore letterario Mondadori. Una giuria così prestigiosa, composta da autori appartenenti a diverse generazioni, rappresenta anche un'imperdibile occasione di ascolto. E così la serata di venerdì ospiterà un reading in cui ascoltare la poesia dei maestri e dei giovani autori che compongono la giuria tecnica.

Concentrato in una sera si potrà vivere Parco Poesia fuori stagione, perché sul palco della sala dell'Istituto Musicale Lettimi (via Cairoli) si alterneranno al microfono Rosita Copioli, Antonio Riccardi, Gian Mario Villalta, Alberto Bertoni, Marco Bini, Maria Borio, Carlo Carabba, Roberto Cescon, Tommaso Di Dio, Matteo Fantuzzi, Valerio Grutt, Isabella Leardini. Agli allievi dell'Istituto Musicale saranno affidati alcuni intermezzi.

Sabato, alle 11 nella Sala Manzoni, la premiazione entrerà nel vivo. I sette finalisti leggeranno di fronte alla giuria popolare composta da studenti delle scuole superiori riminesi, che muniti di una scheda voteranno il preferito. Dopo lo spoglio sarà proclamato il vincitore.
Anche in questo caso saranno gli studenti dell'Istituto Musicale Lettimi a intrattenere i ragazzi con un intermezzo musicale durante lo spoglio delle schede. Le scuole che hanno accolto la proposta della Fondazione e porteranno i propri studenti per formare la giuria popolare sono: Liceo Scientifico Einstein, Liceo Classico Giulio Cesare – Valgimigli, Liceo Scientifico Serpieri, Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci, Liceo Linguistico San Pellegrino, Liceo Classico Dante Alighieri, ITT M.Polo .

Per i giovani studenti partecipare alla formazione della giuria popolare rappresenta anche un percorso di avvicinamento alla poesia contemporanea, nell'ambito di un percorso di promozione della letteratura che la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini ha intrapreso da ormai tre anni. Attraverso il sito www.parcopoesia.it, creato proprio per questo progetto dalla Fondazione stessa, i ragazzi ricevono news, suggerimenti di lettura, approfondimenti sugli autori ed hanno anche la possibilità di scrivere per il sito. Inoltre il progetto aderisce a “I poeti sono vivi” (www.ipoetisonovivi.it), iniziativa a carattere nazionale che propone ogni giorno una poesia da leggere in classe. Le scuole che hanno aderito con maggior numero di classi saranno premiate con un pacco dono di libri ed un abbonamento annuale a Nuovi Argomenti, rivista letteraria di Mondadori. Un omaggio offerto dal pub Rose & Crown.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento