Nasce “Piccola Piazza d’arti”, un polo artistico a pochi passi dalla parrocchia di don Benzi

L’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII in scena a Rio de Janeiro con due spettacoli ideati e realizzati da artisti riminesi dell’Associazione. Nasce “Piccola Piazza d’arti”, un polo artistico a pochi passi dalla parrocchia di don Benzi, sulla superstrada di San Marino

Don Oreste Benzi

L’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII in scena a Rio de Janeiro con due spettacoli ideati e realizzati da artisti riminesi dell’Associazione. Nasce “Piccola Piazza d’arti”, un polo artistico a pochi passi dalla parrocchia di don Benzi, sulla superstrada di San Marino. La storia e il carisma di don Oreste Benzi, arriverà al Giornata Mondiale della Gioventù di  Rio de Janeiro grazie allo spettacolo "Con le scapre sempre ai piedi", curato e interpretato dal gruppo artistico dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

Grazie all’aiuto di enti privati e alle donazioni di tante persone sono stati raccolti i soldi necessari a partire. Lo spettacolo andrà in scena il 26 Luglio al teatro Odhylo Filho di Maracanà: 1.100 posti a pochi passi dallo stadio. La Comunità parteciperà alla GMG anche con un altro evento, il concerto del gruppo di musica etnica popolare "Asa Branca”. Attraverso la proposta di brani significativi, alcuni originali, e la rielaborazione di musiche e danze provenienti di culture diverse, questo gruppo racconta l’incontro con le persone più povere ed emarginate che la Comunità vive ogni giorno in Italia e nel mondo.  Il concerto si terrà il 24 Luglio presso la conca acustica del polo universitario nella zona Maracanà. "E’ davvero una bella opportunità” - affermano gli artisti - “Ci auguriamo che il carisma della Comunità, l'amore a Dio e all'uomo che don Oreste per primo ci ha insegnato, possano raggiungere il cuore di tanti giovani”.

Una nuova sfida attende gli artisti della Comunità Papa Giovanni al ritorno da Rio de Janeiro: l'apertura di “Piccola Piazza d’arti”, un polo artistico  a pochi passi dalla parrocchia di don Benzi, sulla superstrada di San Marino,  che si propone come luogo creativo aperto a tutti. Si realizzeranno corsi individuali di strumento, musica d'insieme, laboratori teatrali, corsi di danze popolari. "La dimensione artistica è sinonimo di bellezza e lo deve essere per tutti" -dice Emanuela Frisoni referente del progetto- “Una peculiarità delle nostre produzioni  è sempre stata  quella di dar valore a chi solitamente viene messo ai margini, a percorsi integrati capaci di valorizzare le attitudini e diversità di ognuno. La loro presenza nei nostri progetti non è un'anomalia, ma una profonda forma di verità. Desideriamo che questo spazio possa essere luogo d'incontro delle diversità, di contaminazione tra persone e competenze, spazio d’inclusione e gioco per chiunque lo desideri!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento