Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Nasce "Radiodrammi di Romagna", archivio sonoro in divenire della drammaturgia emiliano romagnola

radiodrammi in dialetto emiliano romagnolo in podcast

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Vede la luce RADIODRAMMI DI ROMAGNA, nato con l’obiettivo di creare un archivio sonoro del Teatro in dialetto dell’Emilia Romagna, dei suoi autori, delle sue voci e dei suoi molteplici dialetti. Il progetto, ideato da Città Teatro, compagnia teatrale riccionese con sede operativa a San Clemente (RN), da anni impegnata nella produzione e valorizzazione degli autori e del dialetto, è stato prodotto con il contributo della Regione Emilia-Romagna, ai sensi della LR 16/2014 “Salvaguardia e valorizzazione dei dialetti dell’Emilia-Romagna” e con collabora- zioni private. RADIODRAMMI DI ROMAGNA nasce con un triplice obiettivo: creare un archivio sonoro dell’esistente, ma anche stimolare attori e autori ad arricchire il repertorio. Contestualmente si vuol dare, grazie alle digitalizzazione, nuova vita e maggiore divulgazione ad opere che potrebbero risentire di poca divulgazione, specie oltre i con fini regionali.

Il progetto ideato da Francesca Airaudo e Giorgia Penzo per Città Teatro con la cura generale di Davide Schinaia e la comunicazione di Giulia Airaudo, ha coinvolto, per la realizzazione del primo volume, tanti artisti che hanno con entusiasmo accolto l’invito a registrare in versione “radiofonica” di opere in dialetto già portate al successo in teatro sotto forma di messa in scena o di reading: “Un approccio alle parole e ai suoni del dialetto dunque non solo come tesoro linguistico di un passato da custodire ma come accadimenti del contemporaneo” dalle parole del Comitato Scientifico composto da Fabio Bruschi, Giuseppe Bellosi, Davide Pioggia, che ha introdotto il lavoro con una riflessione critica (Il dialetto appartiene al futuro, citazione da Tullio de Mauro) che si può leggere nella home page del sito. La realizzazione del progetto ha richiesto svariati mesi -da Dicembre 2021 a Marzo 2022- fra progettazione, studi di fattibilità, pre-produzione ed esecuzione delle registrazioni a cura degli artisti. In particolare, tenendo presente che l’ascolto di una traccia sonora è un’esperienza sostanzialmente diversa dall’ascolto dal vivo, sono stati costruiti degli ambienti sonori ad hoc, creando anche delle musiche originali. Poiché la pratica dell’ascolto di PODCAST è molto diffusa, per la divulgazione è stata scelta la piattaforma Spreaker, che permette la distribuzione in contemporanea su varie piattaforme di streaming quali Spotify, Apple Podcast, Google Podcast, Amazon Music/Audible, Deezer. Le registrazioni del PRIMO VOLUME sono state effettuate da Marzo ad Aprile 2022 presso il teatro Giustiniano Villa di San Clemente (Rimini), luogo funzionale e simbolico (è intitolato al poeta-ciabattino della Valconca).

L’esito, con i primi 6 podcast completamente editati ed incisi in originale, è ascoltabile gratuitamente sul sito di Città Teatro e su https://www.radiodrammidiromagna.it: TONI di Cesare Zavattini DETECTOR, LA CUSTODE, IPER di Francese Gabellini PINOCCHIO IN DIALET da Pinocchio Riminese di Amos Piccini STAL MAMI RELOADED da Stal Mami di Liliano Faenza. Sono in programma le registrazioni del SECONDO VOLUME con altri 6 titoli per un pro- getto in divenire, anche grazie alla collaborazione di Sponsor. Buon ascolto, viva il teatro e viva il Dialetto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "Radiodrammi di Romagna", archivio sonoro in divenire della drammaturgia emiliano romagnola
RiminiToday è in caricamento