rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Nascosti nei garage 79 chili di droga, condannati i grossisti dello spaccio

I due di nazionalità marocchina erano stati arrestati dai carabinieri lo scorso gennaio nel corso di un'operazione che aveva permesso di scoprire il deposito dello stupefacente

I due cittadini marocchini di 25 e 28 anni erano finiti nel mirino dei carabinieri di Rimini, che li sospettavano gestire un vasto traffico di stupefacenti, ed erano stati arrestati lo scorso 15 gennaio con 79 chili tra hashish e marijuana nascosti in un garage. Per quella che è stata una delle più importanti opèerazioni antidroga dell'arma del 2022, nella giornata di martedì 6 dicembre è arrivata la sentenza nei confronti dei nordafricani difesi dall'avvocato Giuliano Renzi condannati con rito abbreviato rispettivamente a 4 anni e 2 mesi e 4 anni (il pubblico ministero Davide Ercolani aveva avanzato richieste di condanna a 4 anni e 8 mesi e 4 anni e 2). All'epoca degli arresti gli inquirenti dell'Arma sospettavano che alcuni garage di via Flaminia fossero utilizzati come deposito per gli stupefacenti e avevano iniziato a tenere monitorata la zona scoprendo che l'interrato del palazzo era frequentato dai due nordafricani. Le mosse dei malviventi erano state accuratamente seguite e, a un primo sopralluogo, i carabinieri avevano rinvenuto in una rimessa e nelle sue pertinenze 49,5 chili di hashish e 1 chilo di marijuana. Erano così iniziati gli appostamenti con gli investigatori che avevano atteso l'arrivo dei due sospetti per entrare in azione. Quando il 25enne e il 28enne si erano presentati nei garage erano stati bloccati e una nuova perquisizione aveva permesso di trovare nelle loro disponibilità altri 25 chili di hashish e 2,5 chili di marijuana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosti nei garage 79 chili di droga, condannati i grossisti dello spaccio

RiminiToday è in caricamento