'Ndrangheta, arrestato il fondatore del Credito Sammarinese

I Carabinieri del Ros hanno arrestato venerdì mattina a Riccione Lucio Amati, il fondatore e presidente del Credito sammarinese, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal giudice per le udienze preliminari di Catanzaro

I Carabinieri del Ros hanno arrestato venerdì mattina a Riccione Lucio Amati, il fondatore e presidente del Credito sammarinese, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal giudice per le udienze preliminari di Catanzaro nell'ambito delle indagini per riciclaggio condotte dalla Dda di Catanzaro e il commissario sanmarinese della legge Rita Vannucci, circa i presunti legami del Credito Sammarinese e i proventi del narcotraffico calabrese

ALTRI DUE ARRESTI - Amati si è detto totalmente estraneo ai fatti contestati dalla Procura. L’arresto sarebbe il frutto anche delle dichiarazioni rese dall’ex direttore del Cs Valter Vendemini ai magistrati. L'ex direttore agli inquirenti avrebbe confermato che dei due conti correnti intestati al narcotrafficante Vincenzo Barbieri al Credito sammarinese erano a conoscenza altre persone all'interno della banca. Il gip ha firmato anche altre due richieste di carcerazione per altrettante persone legate al credito sammarinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento