Nel 2001 aveva violentato la moglie, dopo 13 anni si aprono le porte del carcere

Arrestato un 70enne sammarinese che, durante l'iter della separazione, aveva stuprato la donna. Per il bruto è arrivata la condanna definitiva

Si sono aperte le porte del carcere per un 70enne sammarinese, residente a Rimini, che nel 2001 aveva violentato la moglie durante la fase di separazione dalla donna. In questi 13 anni è andato avanti l'iter giudiziario che vedeva l'uomo imputato anche per maltrattamento continuato e, dopo i ricorsi in appello e in Cassazione, è arrivata la condanna definitiva. Il 70enne dovrà scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione e, sabato 28 giugno, i carabinieri lo sono andati a prelevare presso la sua abitazione per condurlo nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento