Nella proroga delle misure anti-Covid per Rimini maglie più larghe per tabacchi, ferramenta e lavanderie

Il Prefetto nella giornata di sabato ha trasmesso al Presidente della Provincia di Rimini ed ai Sindaci una nota per richiamare l’attenzione sulla nuova ordinanza ministeriale che allunga fino al 13 di aprile le drastiche misure

Il Prefetto nella giornata di sabato ha trasmesso al Presidente della Provincia di Rimini ed ai Sindaci una nota per richiamare l’attenzione sulla nuova ordinanza ministeriale che allunga fino al 13 di aprile le drastiche misure prese per il territorio riminese al fine di contenere la diffusione del virus. La prefettura fa particolare riferimento alle attività che non risultano consentite nel periodo di vigenza delle nuove disposizioni governative. 

L'ordinanza del ministero della Salute è stata emanata,  in attesa dell’adozione dei Decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, sulla base di una specifica richiesta, con la quale il Presidente della Regione Emilia Romagna ha rappresentato la necessità di adozione di misure maggiormente restrittive in ragione della particolare situazione epidemiologica rilevata sul territorio.  Tale ordinanza permette un ampliamento delle attività economiche ammesse all'apertura ma per il resto presenta un contenuto dispositivo analogo al precedente, perseguendo una linea di continuità sotto il profilo della ratio, posta a fondamento del complesso delle misure già adottate in considerazione della particolare situazione emergenziale della provincia riminese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, anzi, sotto il profilo delle attività produttive, è da rilevare che l’estensione della autorizzazione, ad opera della vigente Ordinanza ministeriale, ad ulteriori attività (ferramenta, lavanderie e tabaccherie) risponde a specifiche esigenze connesse sia allo svolgimento di altre ammesse sia al mantenimento di elevati standard di pulizia sotto il profilo igienico-sanitario sia alle necessità ineludibili (marche da bollo, valori bollati e servizi vari).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Barba, 'bamba' e capelli: parrucchiere nascondeva la cocaina nel suo negozio in pieno centro. Arrestato

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

Torna su
RiminiToday è in caricamento