Nella provincia di Rimini nasce il polo per il soccorso del territorio

Cinque Comuni firmano in Prefettura il "Patto per l'insediamento di un centro integrato del soccorso all'interno del complesso all'invaso del fiume Conca"

Cinque Comuni della Provincia di Rimini uniti per la salvaguardia e sicurezza del territorio. Un progetto avviato oltre tre anni fa, che oggi trova compimento con la firma in Prefettura del "Patto per l'insediamento di un centro integrato del soccorso all'interno del complesso all'invaso del fiume Conca" tra ministero dell'Interno, Regione, le Amministrazioni comunali di Riccione, Cattolica, Misano Adriatico, Coriano e San Giovanni in Marignano e le società Romagna acque e Sis, Società italiana servizi, legate al ciclo idrico integrato. Nei locali di loro proprietà sorgerà dunque una "cittadella della sicurezza", che vedrà lavorare a braccetto Protezione civile e Vigili del fuoco. Un "patto per il territorio", che ne aumenta le condizioni di sicurezza, sottolinea prima della firma l'assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo, andando a creare un "polo di sicurezza integrato" per la riviera della Val Conca, con un distaccamento dei Vigili del fuoco e la sede del Centro operativo intercomunale, Coi, di Protezione civile. L'intesa prevede anche la realizzazione di due importanti opere per la viabilità, per collegare costa ed entroterra, la cui progettazione sarà pronta entro l'anno: una rotonda sulla statale 16 e un ponte su via Brenta. Il Viminale mette sul piano 350.000 euro, mentre Viale Aldo Moro conferma l'impegno di risorse per la funzionalità del polo, che sarà definito dal Piano regionale di potenziamento dei centri di Protezione civile, oltre 400. Sono state fin qui sette, sottolinea l'assessore, le dichiarazioni di stato di emergenza nazionale per 200 milioni di euro di interventi, mentre sulla prevenzione sono stati aperti cantieri per 347 milioni di euro.

L'intesa siglata questa mattina, conclude Gazzolo, "definisce precisamente le diverse competenze e a fine anno se ne verificherà l'attuazione. Ci ha creduto nella firma fin dal suo arrivo a Rimini oltre un anno fa il prefetto Gabriella Tramonti. Oggi è "un momento importante per la Romagna, dopo una lunga gestazione", conferma: una sede operativa "migliore" è una garanzia per tutti. Merito va al "gioco di squadra" messo in campo da Comuni e Istituzioni: "Sono molto contenta, non amo le passerelle ma i risultati", rimarca. Parola, e penna, allora, in mano ai protagonisti dell'intesa: gli amministratori locali. Il sindaco di San Giovanni in Marignano, Daniele Morelli, ribadisce che "c'è stato da fare e Prefettura e Regione ci sono state molto vicine". L'esperienza, aggiunge, "andrebbe allargata ad altri settori. Al di là delle bandiere politiche ha vinto la voglia di lavorare assieme". Dello stesso avviso il collega di Cattolica, Mariano Gennari, che ricorda come un'accelerata ci sia stata dopo la visita del ministro della Difesa Roberta Pinotti. "Uniti per la sicurezza dei cittadini", rimarca il vicesindaco di Riccione, Laura Galli; mentre Gianluca Ugolini, assessore a Coriano, loda l'iniziativa e l'utilizzo di locali già esistenti. Infine Stefano Giannini, primo cittadino di Misano, mette in evidenza come la sede sia baricentrica rispetto al territorio servito. Si tratta di una "cittadella della sicurezza", che grazie ai "finanziamenti importanti" sulla viabilità sarà collegata con la tangenziale di Cattolica. Insomma un "passaggio importante per la comunita'".

L'amministratore unico di Sis, Gianfranco Cenci, invita a valutare per il futuro anche la nascita di un laboratorio per creare cultura della sicurezza, "un punto di riferimento per le scuole e le associazioni per creare maggiore sensibilità sul territorio. Mentre il presidente di Romagna Acque, Tonino Barnabè, parla di "grande intervento di valorizzazione del patrimonio pubblico", che va a migliorare il presidio sulla sicurezza anche grazie alla presenza dei Vigili del fuoco. Il loro comandante Pietro Vincenzo Raschillà ricorda che si tratta di un "obiettivo di tutti, un valore aggiunto per il territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento