menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve, arrivano nuove scorte di sale

Incrementate le scorte del sale che ogni sera viene utilizzato nell’attività di prevenzione del gelo sulle strade del territorio comunale. Sono 310 le tonnellate di sale giunte lunedì nei depositi d’Anthea

Visto le previsioni di gelate sono state incrementate le scorte del sale che ogni sera viene utilizzato nell’attività di prevenzione del gelo sulle strade del territorio comunale. Sono 310 le tonnellate di sale giunte lunedì nei depositi d’Anthea, che si aggiungono alle 100 ancora disponibili delle 500 che, negli scorsi mesi, erano state acquistate al prezzo di 72 euro a tonnellata Iva compresa franco destino. Un prezzo che è stato possibile ottenere proprio in ragione dell’acquisto in un periodo a bassissima domanda.

L’acquisto fatto quest’estate ha consentito di consolidare il rapporto con il fornitore in modo da contenere, anche in questo periodo d’altissima domanda, un prezzo che è leggermente cresciuto (circa 6 euro sempre a tonnellata) per costo totale di circa 78 euro a tonnellata Iva compresa franco destino.

Ogni intervento sulle strade riminesi comporta un utilizzo che, a seconda dell’intensità della gelata, può variare tra le 50 e 70 tonnellate di sale, che viene sparso dagli 8 spargisale a disposizione d’Anthea per intervenire in caso di pericolo di ghiaccio nelle zone più a rischio della viabilità urbana ed extraurbana come nelle rotatorie, cavalcavia e sottopassi, eccetera dove maggiori sono le criticità in caso di formazione di ghiaccio.

Un’attività che già nella notte del 16 gennaio scorso e proseguita con continuità in tutti i giorni dell’emergenza. Dall’inizio delle precipitazioni nevose, sono state circa 400 le tonnellate di sale, tra area urbana e forese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento