menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve, "operazione rientro" pienamente riuscita

Un' "Operazione rientro" pienamente riuscita grazie al lavoro che le squadre meccanizzate e non d'Anthea hanno svolto fin dal pomeriggio di martedì e poi proseguito nella notte.

Sono tornate alla normale attività didattica questa mattina tutte le 76 scuole presenti sul territorio comunale, chiuse nei giorni scorsi con ordinanza contingibile e urgente a causa delle precipitazioni a carattere nevoso e della formazione di ghiaccio che hanno investito la città. Un’ “Operazione rientro” pienamente riuscita grazie al lavoro che le squadre meccanizzate e non d’Anthea hanno svolto fin dal pomeriggio di martedì e poi proseguito nella notte.

Sono state così ripulite da neve e ghiaccio tutte le strade di accesso e le aree a parcheggio poste in prossimità delle scuole, dai grandi poli scolastici di Viserba e della Colonnella, alle frazioni Corpolò, Santa Giustina, Spadarolo, eccetera. Anche il livello di sicurezza degli edifici dopo le nevicate dei giorni scorsi è stato oggetto d’attenzione e controllo.

Un’operazione rientro a scuola che questa mattina ha visto impegnate davanti a tutte le 76 scuole 169 persone, tra uomini della Polizia municipale, del Comune di Rimini, d’Anthea, di Hera, delle cooperative sociali, del Cooperativa sociale unitaria pensionati. Impegnati anche i volontari del gruppo Civivo di Casalecchio che le maestre della scuola di San Salvatore hanno voluto ringraziare e far ringraziare personalmente dai ragazzi accompagnandoli classe per classe.

Non sono mancati i segni del maltempo su alcuni edifici scolastici per le nevicate e giacciate dei giorni scorsi, in generale derivanti dall’intasamento a causa del ghiaccio dei pluviali che hanno procurato alcune infiltrazioni su cinque edifici. Infiltrazioni su cui sono già impegnate da questa mattina le squadre d’Anthea per la risoluzione dei problemi.

E’ stata invece la caldaia della scuola media Panzini che, dopo aver sempre funzionato regolarmente in questi giorni, è andata in blocco verso le 7 di mercoledì mattina per la rottura degli scambiatori di calore delle unità di trattamento aria al servizio dell’auditorium e della palestra. Ciò ha causato un abbassamento della pressione di tutto l’impianto di riscaldamento che i tecnici, escludendo i circuiti danneggiati, hanno riavviato alle 9,20.

Sul fronte del Piano neve, nel pomeriggio e nella serata è proseguita l’attività dei mezzi d’Anthea per la pulizia dalla neve della viabilità secondaria dell’area urbana, provvedendo anche alla pulizia del centro storico, delle piazze e dei parcheggi per permettere il regolare svolgimento del mercato settimanale. Nel forese è proseguita l’attività di spargimento del sale e la pulizia dalla neve con mezzi dotati di lama. Proseguita anche l’attività di pulizia manuale della neve, inizialmente indirizzata verso le scuole e poi nei percorsi pedonali della città e in particolare – tutt’ora in corso - del percorso ciclopedonale all’interno dell’anello verde che collega il Nuovo Palacongressi al mare.

In previsione dell’abbassamento delle temperature per la notte, è programmato lo spargimento del sale nella viabilità urbana ed extraurbana. Un abbassamento delle temperature che sarà oggetto del Tavolo operativo di coordinamento per l’emergenza neve, già convocato giovedì mattina, per la definizione delle azioni da intraprendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento