Rischio crolli, evacuate 30 persone. Scarseggiano i viveri

Il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha incontrato domenica pomeriggio i sindaci della Valmarechia e i rappresentanti della Protezione Civile per fare il punto sull' emergenza maltempo

Il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha incontrato domenica pomeriggio i sindaci della Valmarechia e i rappresentanti della Protezione Civile e delle Forze dell'Ordine per fare il punto sull' emergenza maltempo nel territorio riminese. La tregua che sembrava prevista per  domenica non c'è stata e lo stato di emergenza è stato prorogato fino all'8 febbraio. L'incontro è servito per ricalibrare la disponibilità di mezzi e persone per un periodo più lungo.

PROBLEMA VIABILITA' - Proprio per questo sono stati richiesti, ed arriveranno dalla Provincia di Bolzano una turbina ed una pala per la movimentazione della neve insieme ad altre 7 unità specializzate. La viabilità è ancora un problema, sopratutto quella secondaria, e i nuovi mezzi serviranno proprio per intervenire su questa priorità. Sono 30 al momento le persone evacuate in giornata a causa del rischio crollo dovuto all'accumulo di neve sui tetti, centianaia le segnalazioni arrivate al 115. 

CONTROLLI - Si sono intensificati i controlli di statica da parte dei tecnici su abitazioni e capanni; nel dubbio, vista la difficoltà di una valutazione accurata, si decide per l'evacuazione. Sono 100 ancora i posti disponibili nelle strutture del territorio, tra alberghi ed ostelli. Si stanno predisponendo inoltre cucine da campo coperte e letti per attrezzare altri luoghi (come palestre) in modo da aumentare la disponibilità di posti disponibili in caso siano necessarie altre evacuazioni.

20 PERSONE SENZA ACQUA - In una frazione di Pennabilli ci sono 20 persone senza acqua che sono state raggiunte in serata da una cisterna della Protezione Civile in grado di garantire il  fabbisogno idrico minimo. Sempre a Pennabilli si registra l'emergenza carburante, che non viene più rifornito da giorni. Si sta lavorando per liberare le strade in modo da garantire il fabbisogno sopratutto dei mezzi di soccorso.

SCARSEGGIANO ALIMENTI - I viveri cominciano a scarseggiare e l'incontro di domenica è servito per tracciare un piano di intervento in grado di portare il cibo e i beni di consumo nelle abitazioni isolate, cercando di evitare il più possibile che la gente esca di casa. La buona notizia è che la Tim ha riparato i problemi di linea facendo tornare la copertura telefonica in tutto il territorio, anche per quelle abitazioni rimaste sino a domenica isolate. Insieme alla Croce Rossa Italiana si sono predisposti due campi mobili per il soccorso di medicina di base e di pediatria, uno a Novafeltria ed uno a Ponte Messa di Pennabilli.

I SOCCORSI DEI CARABINIERI - Tra gl interventi di soccorso effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, a Boscara è stata liberata bloccata da 4 giorni, insieme ai suoi due figli, da un muro di neve alto circa 2 metri. I militari, insieme al personale della protezione civile, hanno liberato la famiglia dopo aver spalato per circa un’ora. I tre sono stati accompagnati da familiari a Novafeltria. Una 75enne, che si è allontanata dalla casa di riposo di Novafeltria dove è ricoverata, è stata rintracciata dopo oltre tre ore.

A Sant’Agata Feltria una coppia di 75enni è rimasta invece bloccata in un’abitazione isolata a Fonte dei Giunchi. Gli uomini dell'Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile sono riusciti ad aprirsi un varco e ad entrare nell’abitazione. I due anziani erano provati ma in discrete condizioni di salute. A Campiano di Talamello, i militari sono intervenuti con l'ausilio dei Vigili del Fuoco per un crollo della copertura di un capannone adibito al deposito di mezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento