Tante famiglie isolate dalle neve, bimba abbraccia i Carabinieri

Sono numerosi gli interventi effettuati sabato dai Carabinieri nel riminese per prestare assistenza ai cittadini in difficoltà sotto la copiosa nevicata. A Viserba è stato soccorsa una sessantottenne

Sono numerosi gli interventi effettuati sabato dai Carabinieri nel riminese per prestare assistenza ai cittadini in difficoltà sotto la copiosa nevicata. A Viserba è stato soccorsa una sessantottenne che, trovandosi da sola in casa, mentre stava tentando di chiudere una tenda da terrazzo di grosse dimensioni che si era disancorata a causa del forte vento, era stata colpita al volto. I militari, dopo aver messo in sicurezza il manufatto, hanno prestato le prime cure alla donna.

Nonostante avesse riportato un leggero livido alla guancia destra, non ha richiesto l’intervento dei sanitari per farsi medicare. A Corpolò i militari hanno soccorso ad alcuni automobilisti lungo la Statale Adriatica e in via Galatea rimasti bloccati dalla neve. A Borgo Marina sono state transennati i marciapiedi di via dei Mille e corso Papa Giovanni XXIII, dove da alcune grondaie si stavano staccando delle stalattiti di ghiaccio. Da altri tetti, sotto la spinta del vento, stavano scivolando a terra pericolosi cumuli di neve.

Altro intervento in via Orsoleto, dove un camion ed un escavatore spazzaneve sono scivolati nei canali laterali di raccolta delle acque piovane, ricolmi di neve fresca. I Carabinieri si sono attivati per far intervenire una gru che ha liberato e trainato via dai canaloni i due mezzi. Gli uomini dell’Arma della Compagnia di Novafeltria, uno dei colpiti più colpiti dall’emergenza neve, hanno soccorso cinque famiglie rimaste bloccate da uno spesso muro bianco.

Gli interventi sono stati effettuati a Cà Morlano, Cà Mainelli, Cà Berbece e Scavolino. I reduci dalla brutta esperienza sono stati accompagnati nelle abitazioni di alcuni familiari. A Novafeltria i militari, a colpi di badile, hanno raggiunto l’abitazione di un ottantenne che necessitava di medicinali. L’uomo era bloccato da un muro di neve altro circa due metri. Liberati dalla neve anche una coppia di anziani a Quattro Venti e tre famiglie ad Uffogliano e Perticara.

Stessa fotografia a Sant’Agata Feltria, dove una famiglia isolata è stata tratta in salvo ed accompagnata in un centro di accoglienza. C’è spazio anche all’abbraccio di una bambina di due anni, che ha così ringraziato i militari della stazione di Pennabilli che hanno liberato una famiglia impossibilitata ad uscire di casa. Numerosi gli automobilisti soccorsi a Casteldelci, Pennabilli, Novafeltria e San Leo. Tanti gli incidenti, ma fortunatamente nessun ferito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento