menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si attenuano le nevicate, 286 evacuati nel riminese

Nevica ancora sull'entroterra riminese. Ma la situazione è in costante miglioramento. Al momento risultano riaperte 8 delle 10 strade provinciali chiuse sabato, percorribili con catene montate e molta attenzione

Nevica ancora sull’entroterra riminese. Ma la situazione è in costante miglioramento. Al momento risultano riaperte 8 delle 10 strade provinciali chiuse sabato, percorribili con catene montate e molta attenzione, visti i restringimenti di carreggiata diffusi. Rimangono invece inagibili la sp 84, nei pressi di Miratorio, e la sp146 Sapigno, nei pressi di Perticara. Rimangono ancora di difficile percorrenza la maggior parte delle strade comunali e secondarie.

Ci sono diverse frazioni isolate raggiungibili solo con mezzi speciali. Tutta la popolazione ancora isolata è comunque stata raggiunta ed in costante contatto con l'Unità di crisi. Migliora la situazione per quanto riguarda le forniture di luce, acqua e gas. Per quanto riguarda l'elettricità, qualche difficoltà, pur oramai in fase di risoluzione, si riscontra in alcune aree dei Comuni di Riccione, Misano Adriatico e San Clemente in Valconca, Verucchio alta e Rimini. Qualche difficoltà a Mondaino per quanto rguarda la rete di distribuzione dell'acqua.

L'ultimo aggiornamento parla di 281 evacuati (186 presso le famiglie, 54 negli alberghi, 37 all'Einaudi di Novafeltria e 4 all'ospedale di Novafeltria) a cui si stanno aggiungendo altre 5 persone la cui opera di soccorso si sta ultimando in queste ore. il numero salirà dunque a 286. Dopo il soccorso al canile di Talamello di domenica mattina, nel pomeriggio è stata finalmente raggiunta anche la frazione di Ca' Santino, a lungo rimasta inaccessibile. Un gatto delle nevi è stato attrezzato e messo a disposizione del servizio sanitario per le operazioni di soccorso e di emergenze salvavita.

Dopo diversi tentativi falliti è stato raggiunto finalmente il canile di Talamello, dove è stato possibile portare soccorso veterinario, cibo e acqua ai cani e agli animali rimasti isolati. Continua il monitoraggio degli allevamenti e i servizi di pronto soccorso veterinario. Ad una conta ancora parziale, risultano al momento più di 10 gli animali morti a causa di crolli di tettoie di stalle e di isolamento degli allevamenti; un'altra decina, ferita, è stata soccorsa.

Una conta più esatta sarà possibile solo ad emergenza finita, quando sarà possibile quantificare anche la situazione degli ungulati e volatili senza cibo nei boschi. Le nevicate, seppur in graduale diminuzione, dovrebbero perdurare fino a lunedì mattina, quando lasceranno spazio ad un miglioramento su tutto il territorio provinciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento