rotate-mobile
Cronaca Pennabilli

Nevone, il sindaco: "Ancora persone isolate, ma in contatto con tutti. Al lavoro per riaprire le scuole"

Il punto con il sindaco di Pennabilli, uno tra i comuni più colpiti dalla nevicata: "Abbiamo ancora qualche problema per la luce, si segnalano alcuni danni a immobili e capannoni"

“Abbiamo ancora qualche persona irraggiungibile con i mezzi, ma siamo in contatto con tutti”. A fare il punto dopo il “nevone” sul territorio di Pennabilli è il sindaco Mauro Giannini che spiega come nelle parti basse del paese la neve ha raggiunto il metro e mezzo. Ma ci sono punti dove c’è una coltre bianca che ha superato i due metri. “Il nostro obiettivo è quello di poter riaprire le scuole per la giornata di giovedì (26 gennaio, ndr) – spiega il primo cittadino - proprio per questo motivo siamo al lavoro per garantire accessibilità agli edifici scolastici, salatura nei percorsi e garantire il servizio dello scuolabus”.

L’Alta Valmarecchia sepolta dalla neve è presidiata dagli uomini della Protezione civile. “Ci sono le squadre attive e si parte con una serie di nuovi interventi – spiega il sindaco -, in particolare in queste ore verranno concentrate le attività per la rimozione di alberi e rami caduti. Dopodiché il secondo step sarà quello di liberare le strade, spostando i primi cumuli”. Nella mattinata di mercoledì (25 gennaio) c’è in programma il comitato di aggiornamento per fare il punto della situazione tra amministratori, soccorsi e Prefettura. “Abbiamo ancora qualche problema per la luce, ma nella maggior parte dei casi è stata ripristinata – aggiunge il sindaco -, si segnalano alcuni danni a immobili e capannoni. Ora la speranza è quella che il meteo regga, perché in caso di pioggia si potrebbero venire a creare ulteriori difficoltà”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nevone, il sindaco: "Ancora persone isolate, ma in contatto con tutti. Al lavoro per riaprire le scuole"

RiminiToday è in caricamento