Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"No alla reintroduzione dei voucher", presidio dei sindacati

"Un colpo di mano - tuona la Cgil riminese - una lesione gravissima della democrazia, un’offesa ai milioni di cittadini che hanno firmato a sostegno del referendum"

Lo scorso 21 aprile il Parlamento ha convertito in legge il Decreto con il quale sono stati cancellati i voucher, rendendo così non necessario il referendum proposto dalla CGIL a favore della loro abrogazione. Circa un mese dopo il Governo li ha reintrodotti, chiedendo la fiducia alla Camera su un emendamento presentato nella manovra di bilancio, con il parlamento che lo ha approvato. "Un colpo di mano - tuona la Cgil riminese - una lesione gravissima della democrazia, un’aperta violazione dell’art. 75 della Costituzione che definisce il diritto al ricorso all’istituto referendario, un’offesa ai milioni di cittadini che hanno firmato a sostegno del referendum da noi proposto. Per protestare contro questo intollerabile abuso e per ribadire le ragioni del diritto ad un lavoro e ad una retribuzione più giuste, invitiamo lavoratori e cittadini a partecipare al presidio che si terrà davanti alla sede della Prefettura di Rimini martedì 13 giugno dalle ore 11.00 alle 13.00".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alla reintroduzione dei voucher", presidio dei sindacati

RiminiToday è in caricamento