Cronaca Santarcangelo di Romagna

“Noi siamo uno”: 120 studenti della media Franchini di Santarcangelo a lezione di sostenibilità

Al via il progetto interdisciplinare con incontri, laboratori di recupero e di produzione di energie rinnovabili

Noi siamo uno, tutt'uno con l'ambiente, la comunità, il prossimo. E ognuno può contribuire a fare la differenza impegnandosi in piccoli gesti positivi. E' questa la filosofia di “Noi siamo uno”, il progetto interdisciplinare di educazione alla sostenibilità appena partito in 5 classi della scuola media “Teresa Franchini” di Santarcangelo. Sono 120 gli studenti tra gli 11 e i 13 anni che insieme alle docenti di discipline letterarie, scientifiche, musicali Dea Gualdi, Susanna Favini, Giorgia Castellaccio, Maria Teresa Ricci, Noemi Berardi e Valentina Mase approfondiranno il tema della sostenibilità, incontreranno gli esperti e parteciperanno a laboratori di recupero e di produzione di energia rinnovabile.

Il progetto è promosso da Unoenergy, Fondazione Francolini, Associazione economica Città Viva, insieme ad un vasto partenariato nazionale e locale che annovera Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, Ecomondo, Conad La Fonte, Fondazione Enaip, Cescot e con il patrocinio del Comune di Santarcangelo. Dipende da ciascuno di noi ridurre gli sprechi alimentari, riciclare correttamente i rifiuti, migliorare l’utilizzo del cellulare perché anch’esso lasci un’impronta minore, creare un pianeta più verde e più sano. Ma anche parlare in modo costruttivo con la propria famiglia, con gli amici e con la propria comunità, rispettare ogni diversità. Concetti importanti che i ragazzi impareranno studiando l’Agenda ONU 2030 anche con il “Gioco dell’ape” ideato dagli studenti del Liceo Artistico Serpieri in collaborazione con il Cescot.

Nel laboratorio di recupero, i ragazzi di prima e seconda costruiranno dei grandi tamburi riutilizzando barattoli e latte, camere d'aria come tracolle, mascherine e bacchette per la percussione. Gli strumenti saranno poi decorati con i loro messaggi di impegno e speranza in un mondo migliore, e suonati in una marching band che intonerà un rap pieno di energia. Gli studenti di terza si concentreranno invece sulla transizione energetica e le rinnovabili: in laboratorio il 26 ottobre e il 9 novembre impareranno a ricaricare batterie e accendere lampadine con l'eolico e il fotovoltaico. Il 19 ottobre le classi incontreranno Donato Speroni, giornalista responsabile della comunicazione per Asvis-Alleanza italiana sviluppo sostenibile. Seguiranno gli appuntamenti con Luca Stramare del Corepla; Maurizio Bartolucci, psicoterapeuta, presidente della Fondazione Francolini; Giulio Girometti dell'associazione Città Viva; Rita Bellentani, ecodesigner; Iader Mazzoni e Luca Ciccarelli della Fondazione Enaip; Stefano Bugli di Unoenergy. I ragazzi, infine, scriveranno e illustreranno racconti e storie che saranno raccolti in un opuscolo, dono per le loro famiglie in occasione dell’ultimo giorno di scuola prima delle festività natalizie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Noi siamo uno”: 120 studenti della media Franchini di Santarcangelo a lezione di sostenibilità

RiminiToday è in caricamento