Nomadi svaligiano appartamento, catturate con la refurtiva e subito libere

Le due giovani sono state sorprese mentre fuggivano dopo aver messo a segno il colpo che ha fruttato un bottino di circa 1000 euro

Nel pomeriggio di lunedì, verso le 18.30, i carabinieri di Bellaria sono riusciti a catturare due ragazze nomadi dopo che erano riuscite a mettere a segno un colpo in un appartamento. La pattuglia dell'Arma ha notato le due rom, di origine kosovara, mentre scappavano a piedi in via Properzio. Bloccate, è emerso che una 22enne e una 23enne avevano appena svaligiato un'abitazione poco lontana, entrando forzando una finestra, per impossessarsi di denaro e gioielli per circa 1000 euro. A lanciare l'allarme al 112 sono stati alcuni vicini e, grazie a un militare della Guardia di Finanza libero dal servizio che ha pedinato le ladre, i carabinieri sono riusciti ad ammanettarle. Le due nomadi, alla vista della gazzella, hanno cercato invano di disfarsi della refurtiva che è stata recuperata. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, le due rom sono state processate per direttissima nella mattinata di martedì. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto e rimandato l'udienza a data da destinarsi, ha rimesso in libertà le kosovare, già note alla forze dell'ordine per vari furti, con il divieto di dimora nella provincia di Rimini e l'obbligo di presentarsi il giorno del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento