Non accetta la separazione della moglie: arriva addirittura a manometterle i freni dell'auto

L’intervento provvidenziale dei Carabinieri ha permesso, dopo le denunce della donna, di fermare l’uomo

E’ stata eseguita dai Carabinieri di Bellaria un’altra ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un napoletano di 47 anni residente a Savignano. Dopo la separazione dalla propria moglie l’uomo ha iniziato a perseguitarla con minacce telefoniche ed appostamenti vari, fino addirittura a tagliare i freni dell’auto della povera malcapitata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento provvidenziale dei Carabinieri ha permesso, dopo le denunce della donna, di fermare l’uomo che più di una volta come detto si era responsabile di episodi di stalking ai danni di quella che fino a pochi mesi prima era stata la donna della sua vita: la stessa vita che, a lei, aveva reso impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento