rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Non aggredì la showgirl, fotoreporter riminese assolto dalle accuse di Caterina Balivo

Dopo un processo durato 6 anni Manuel Migliorini è stato ritenuto innocente di aver spintonato e sbattuto contro un muro la presentatrice al termine di un processo che la vedeva imputata di diffamazione aggravata

Si è concluso con una assoluzione il processo che vedeva imputato il fotoreporter riminese Manuel Migliorini di aver aggredito, spintonandola e sbattendola contro a un muro, la showgirl Caterina Balivo. Il giudice, ha accolto la richiesta di assoluzione da parte del pubblico ministero, in quanto non ha ritenuto credibile la versione della presunta vittima e dei testimoni portati dalla conduttrice in aula anche lei accusata di percosse per aver aggredito il riminese. “La sentenza - ha dichiarato l’avvocatessa Tiziana Casali che difendeva Manuel Migliorini - ha fatto emergere come la condotta del mio assistito non avesse nulla a che fare con la denuncia presentata dalla signora Balivo e quanto dichiarato dai testimoni da lei portati in aula ma è stata comunque assolta per la tenuità dei fatti. Quindi è stata lei ad aggredire il mio assistito e non viceversa”.

La vicenda risale al 9 giugno del 2016 quando la Balivo si trovava nel Tribunale di Rimini in veste di imputata, poi successivamente assolta, per diffamazione aggravata nei confronti dall'associazione riminese Confestetica in quanto, nel febbraio del 2010, durante la trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa aveva fatto alcune esternazioni non gradite dalla categoria e ritenute lesive. La presenza della showgirl in aula, in quella occasione, aveva attirato la presenza dei giornalisti e dello stesso fotoreporter che al termine dell’udienza aveva fatto alcuni scatti all’ex modella. La conduttrice si era prima messa in posa per poi fare un clamoroso “dietrofront” iniziando a urlare lamentando della presenza del fotografo in aula. E’ stato quel punto che la Balivo si era avventata contro Migliorini per strattonarlo nel tentativo di impossessarsi della macchina fotografica e cercare di trascinarlo all’interno dell’aula stessa davanti a un gruppo di avvocati e giornalisti. Momenti di tensione che avevano fatto accorrere i carabinieri che presidiavano il Palazzo di Giustizia i quali avevano identificato tutti i presenti e acquisito le immagini scattate dal fotoreporter.

Il commento dell'avvocato di Caterina Balivo

Il Tribunale di Rimini ha rigettato le richieste sia di condanna che risarcitorie del fotografo, assolvendo Caterina Balivo dalle accuse che gli erano state mosse. Questo il commento dell’avvocato Filippo Cocco, difensore di Caterina Balivo: “Si conclude favorevolmente e come giusto che fosse una vicenda che vedeva coinvolta Caterina per il solo fatto di essere un personaggio pubblico; correttamente il giudice ha affermato che la sua condotta non fu penalmente rilevante e che nessun danno ella abbia causato al fotografo”.

manuel migliorini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non aggredì la showgirl, fotoreporter riminese assolto dalle accuse di Caterina Balivo

RiminiToday è in caricamento