Non paga i lavori di imbiancatura e partono i pestaggi: due arresti per estorsione aggravata

Sabato intorno alle 18, a Riccione, al termine di una attività investigativa, i carabinieri hanno arrestato un 34 enne ed un 32 enne, entrambi residenti a Coriano, per estorsione aggravata in concorso

Sabato intorno alle 18, a Riccione, al termine di una  attività investigativa, i carabinieri hanno arrestato un 34 enne ed un 32 enne, entrambi residenti a Coriano, per estorsione aggravata in concorso. Le indagini erano partite dopo una denuncia, sporta il 10 maggio 2013, da un 34enne di Coriano, a seguito di un'aggressione subita lo stesso giorno, per debiti contratti pari ad 8mila euro, relativi a dei lavori di imbiancatura mai pagati.

Le minacce estorsive, oltre a quella denunciata, sono avvenute sia a marzo che ad aprile di quest’anno, quando, in entrambi i casi, la vittima è stata colpita con dei pugni al volto dai due arrestati.  In particolare il 10 maggio, il minacciato si è visto costretto a denunciare i fatti, in quanto un passante, avendo visto in diretta, il pestaggio, aveva allertato i carabinieri, che erano intervenuti in via Formia, accertando che un giovane era stato aggredito da due persone fuggite a bordo di un Fiat Multipla, poco dopo fermata da un’altra pattuglia accorsa in ausilio della prima.

L'uomo, dopo essere stato soccorso, con prognosi di 7 giorni, ha sporto denuncia per estorsione, per i fatti accaduti da marzo sino al 10 maggio. In particolare in quest’ultima data, il denunciate, era stato minacciato con un coltello e po,i appena i due avevano capito che non aveva con sé il denaro, lo avevano colpivano ripetutamente con calci e pugni. I militari dell’aliquota operativa, hanno inoltrato una richiesta di custodia cautelare, pienamente condivisa dalla locale Autorità Giudiziaria, che hanno eseguito sabato. Gli arrestati sono al carcere di Rimini a disposizione di quella autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento