Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Non riescono a tornare al campo base, due giovani escursionisti riminesi aiutati dal Soccorso Alpino

Il capogruppo preoccupato per le loro condizioni ha dato l'allarme facendo intervenire i tecnici specializzati che, con la jeep, li hanno riportati a valle

Nella giornata di mercoledì un gruppo di giovani liceali, accompagnati dai loro docenti, si è recato in località Caselle per passare una settimana nel cuore delle Foreste Casentinesi, dove la natura offre suggestivi e spettacolari paesaggi scegliendo come alloggio il Castello di Ridracoli. Nella mattinata il gruppo è partito per una passeggiata sulla comoda strada ghiaiata che conduce all'altopiano San Paolo in Alpe dove si trova un insediamento di case abbandonato; una splendida posizione panoramica sulla dorsale appenninica che divide in due il Bidente, con il ramo di Ridracoli e quello di Campigna. Arrivati sull'altopiano due di loro una ragazza di 17 e un ragazzo di 18 anni entrambi residenti a Rimini, hanno iniziato ad accusare forti dolori alle ginocchia impedendo loro di rientrare in autonomia. Erano da poco passate le 13 e il capogruppo, preoccupato per il lungo percorso di rientro, decide di chiamare il 118 per chiedere assistenza. Viene attivata la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Monte Falco.  I giovani, raggiunti dai tecnici, sono stati caricati sulla jeep e riportati a Caselle. Non vi è stata necessità di ricorrere a cure mediche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non riescono a tornare al campo base, due giovani escursionisti riminesi aiutati dal Soccorso Alpino
RiminiToday è in caricamento