Non rispetta il ramadan, giovane picchiato a sangue dal padre

Un 20enne senegalese si è visto volare addosso il tavolo da pranzo scagliato dal padre per la sua mancanza

Una "mancanza" che, difficilmente, potrà dimenticare e che lo ha visto finire all'ospedale con la frattura di uno zigomo. La vittima è un ragazzo senegalese, residente nel riminese con tutta la famiglia, che non ha resistito al digiuno imposto dal ramadan e ha mangiato prima del calare del sole. Il giovane mussulmano, infatti, secondo quanto ricostruito era ritornato a casa dopo una lunga giornata di lavoro come operaio. Ligio, insieme ai famigliari, dei precetti dell'Islam che impongono ai fedeli di non consumare cibo durante le ore del giorno il 20enne non ha saputo resistere davanti alla tavola imbandita in attesa del calare del sole e ha mangiato qualcosa. Un gesto che non è passato inosservato al padre, un 50enne anche lui operaio, che ha messo sotto torchio il ragazzo il quale, in un primo momento, ha cercato di negare l'evidenza.

E' stato questo che ha mandato il genitore su tutte le furie e, dopo aver scatenato un pandemonio, ha afferrato il piano sul quale era appoggiato il mangiare scagliandolo contro la testa del 20enne che è stato centrato in pieno allo zigomo. Il giovane, dolorante, è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Alle domande dei sanitari, il senegalese ha dapprima cercato di giustificare le gravi lesioni con una caduta ma, smascherato, alla fine ha raccontato quello che era successo. I medici, dopo avergli riscontrato la frattura dello zigomo e altre lesioni, giudicate guaribili in tre settimane, hanno quindi allertato le forze dell'ordine in quanto, il 20enne, non voleva sporgere denuncia. Si è così proceduti d'ufficio in quanto la prognosi supera i 20 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento