Non si ferma all'alt, auto in fuga inseguita dai carabinieri

La folle corsa ha visto la "gazzella" tallonare il suv dal confine con Riccione fino a Miramare

Si è concluso con un paio di manette il folle inseguimento che, nel pomeriggio di mercoledì verso le 16.30, ha visto una pattuglia dei carabinieri dare la caccia a un suv che non si era fermato all'alt. Il fuoristrada, intercettato al confine tra Riccione e Rimini, procedeva in maniera sospetta e la "gazzella" ha cercato di fermarlo ma il guidatore, alla vista delle divise, ha spinto sull'acceleratore e, da via Angeloni, è scappato in direzione Rimini. I militari dell'Arma, dopo aver dato l'allarme alle altre pattuglie, si sono messi all'inseguimento del suv fino ad intercettarlo nella zona di Miramare quando, arrivato in via Mosca, il guidatore ha abbandonato il mezzo per poi fuggire a piedi nel parco. L'uomo, tallonato dai carabinieri, è stato poi bloccato ed ammanettato. Portato in caserma è risultato essere un marocchino 44enne, in stato di ebbrezza, e sprovvisto di qualsiasi documento di guida. Il nordafricano è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento