Non si ferma la catena alimentare della solidarietà della Protezione Civile

"Un afflato generoso e disinteressato se non al bene comune - è il commento dell’assessore alla protezione civile Anna Montini - che ci permette di dare quotidianamente risposte a esigenze primarie dei nostri concittadini"

Proseguono le donazioni di imprese e cittadini di prodotti alimentari che, raccolti dalla Protezione civile del Comune di Rimini finiscono nelle cucine di Caritas, Associazione Papa Giovanni XXIII e alcune Parrocchie per garantire pasti caldi e cibo per grandi numeri di persone. Prodotti da forno, cozze e vongole, pesce fresco, piadine, frutta, che arricchiscono i menù giornalieri per i più bisognosi in questo momento difficile per l’intera comunità.

"Un afflato generoso e disinteressato se non al bene comune - è il commento dell’assessore alla protezione civile Anna Montini - che ci permette di dare quotidianamente risposte a esigenze primarie dei nostri concittadini. Ed è per questo che, a nome dell’Amministrazione comunale, vogliamo ringraziare pubblicamente questi esempi di generosità. Qualcuno dice che la beneficienza si fa in silenzio, ed è verissimo. Però se non comunicassimo alcunché potrebbe sembrare che non si stia facendo nulla, e forse chi vuole donare non saprebbe come aiutare chi ha bisogno di una mano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un grazie profondo, quindi, a Bio’s Merenderia di Cervia, per le confezioni di prodotti da forno forniti come grissini, fette biscottate, crackers, biscotti, schiacciatine, pane gastronomico, al Consorzio Mitilicoltori dell'Emilia-Romagna per le cozze, alla Coop lavoratori del Mare per le 25 cassette di pesce, al consorzio per la gestione della pesca dei molluschi bivalvi di Pesaro per le vongole, a Riccione Piadina e Riviera Piada per le confezioni di piadina, all’Istituto per la Famiglia per la tanta frutta, a Golfera per le confezioni di salumi, e, come sempre a Il Melograno per la verdura, all’ipermercato Conad Le Befane; a Il Forno di via Giuliani, a Paolo Piraccini e tutta la sezione Alpini emiliano romagnola, a Dalba dolciumi di Gatteo a mare, a Sanfang Huang (Alessandro) e ai tanti donatori che hanno voluto rimanere nell’ombra. Grazie, infine, ai volontari del gruppo comunale di Protezione Civile per il grande lavoro che stanno facendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento