rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Riccione

Non si presenta in caserma per la firma e massacra di botte la compagna

L'uomo, sottoposto alla misura cautelare per furto, è stato rintracciato dai carabinieri e arrestato

I carabinieri di Riccione, nel pomeriggio di lunedì, hanno intercettato e arrestato un 38enne marocchino per un aggravamento della misura cautelare al quale era sottoposto. Il nordafricano, infatti, doveva presentarsi tutti i giorni in caserma essendo finito nei guai per furto. Una prassi che, più volte, è stata disattesa dallo straniero il quale allo stesso tempo non perdeva occasione per maltrattare la propria compagna. La donna, una cittadina dell'est Europa, era costretta a subìre le violenze del 38enne quando questi si presentava a casa sotto l'effetto dell'alcol. La condotta del marocchino è stata riportata dai carabinieri alla Corte d'Appello di Ancona che, vista la situazione, ha emesso nei confronti del nordafricano un ordine di carcerazione eseguito dai militari dell'Arma. Lo straniero, portato in caserma per le pratiche di rito, è stato poi trasferito nel carcere riminese dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si presenta in caserma per la firma e massacra di botte la compagna

RiminiToday è in caricamento