rotate-mobile
Cronaca Marina Centro / Lungomare Claudio Tintori

Non si regge in piedi per il troppo alcol, portata in ospedale devasta il pronto soccorso

Intervenuti per calmarla, gli agenti della polizia di Stato sono stati presi a sputi; la ragazza arrestata e denunciata per una lunga serie di reati

Notte agitata al pronto soccorso dell'ospedale di Rimini dove, alle 2 di martedì, è dovuta intervenire una pattuglia della polizia di Stato per una paziente che stava devastando i locali del nosocomio. Tutto è iniziato in un locale del lungomare Tintori da dove la giovane ha chiamato il 112 per chiedere aiuto sostenendo di essere stata picchiata dalla sicurezza del locale. La pattuglia si è precipitata sul posto trovando la ragazza, insieme al fidanzato, completamente ubriaca. Gli agenti hanno appurato che la storia era ben diversa da quella raccontata dalla vittima e, secondo quanto ricostruito, la coppia era stata allontanata perchè infastidiva i clienti ed erano stati proprio loro due ad alzare le mani contro i buttafuori. Riportata la calma, per la coppia molto annebbiata dall'alcol è stato necessario l'intervento del 118 che li ha trasportati entrambi in pronto soccorso. E' stato nel nosocomio che le ragazza si è trasformata in una furia iniziando ad urlare, infastidire gli altri pazienti e colpendo più volte il vetro divisorio del triage. Un nuovo intervento degli agenti della Questura ha visto le divise finire nel mirino della ragazza che ha preso a sputi gli operatori per impedire di essere identificata. Alla fine è stata arrestata per resistenza e denunciata per oltraggio, interruzione di pubblico servizio, molestie, vilipendio della Repubblica, delle istituzioni e delle forze armate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si regge in piedi per il troppo alcol, portata in ospedale devasta il pronto soccorso

RiminiToday è in caricamento