Cronaca

Non versa al Comune l'imposta di soggiorno, albergatore finisce a processo

L'uomo ha "dimenticato" di versare alle casse di palazzo Garampi quasi 13mila euro raccolti in 4 mesi dai turisti

Querelato dal Comune di Rimini per non aver versato alle casse gli introiti derivati dalla Tassa di Soggiorno, è finito a processo un albergatore riminese. L'imprenditore, un 29enne originario di Napoli e gestore di un hotel di Viserba, è accusato di essersi trattenuto quasi 13mila euro raccolti in 4 mesi dai turisiti che soggiornavano in Riviera. Comparso davanti al gip, l'imputato ha dichiarato di stare pagando a rate la cifra non versata e, al momento, il procedimento è stato rinivato. Nella stessa situazione del 29enne ci sono altre decine di albergatori, accusati di essersi trattenuti i soldi della Tassa di Soggiorno, i quali, però, stanno a loro volta pagando le rate in maniera tale da far rimettere la querela da parte di palazzo Garampi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non versa al Comune l'imposta di soggiorno, albergatore finisce a processo

RiminiToday è in caricamento