Nonostante il maltempo San Giovanni non si ferma e festeggia il Capodanno del Vino

Il Palio della Pigiatura, sotto la Regia dell'Associazione Pro Loco, ha visto nella sua 4° edizione, il successo della frazione Monte di Conca

Nonostante il maltempo San Giovanni non si è fermata.  Il Capodanno del Vino nella sua XVII edizione è stato sicuramente indimenticabile. Una pioggia incessante ha salutato gli oltre 150 figuranti che hanno fatto il loro ingresso in Piazza Silvagni alle ore 15.30 e hanno animato le vie del paese per tutto il pomeriggio. Associazioni, cittadini, cantine, volontari e figuranti, unitamente all'Amministrazione comunale si sono ritrovati in Piazza per l'evento. Il Corpo Bandistico, sotto la guida della grintosa M° Tamara Ricci, ha eseguito il proprio repertorio, adattato all'epoca storica dell'evento, i primi del Novecento, riparato sotto le logge di Piazza Silvagni con l'incitamento di tutti i figuranti che si sono poi fermati anche per il Palio della Pigiatura che si è ugualmente svolto intorno alle ore 17.30 quando il maltempo ha lasciato un pò di tregua e colorato Piazza Silvagni di visitatori. Il Palio della Pigiatura, sotto la Regia dell'Associazione Pro Loco, ha visto nella sua 4° edizione, il successo della frazione Monte di Conca (Montalbano), con i pigiatori Erica Tasini e Fabbri Alessandro, in verde, che hanno sconfitto in prima battuta i campioni in carica di Pian di Ventena e, in finale, l'agguerrita frazione di Pietra Fitta.

"Per l'ennesima volta - ha commentato l'amministrazione comunale - la nostra Comunità ha dimostrato il forte senso di appartenenza, attivismo ed amore per il proprio paese e le tradizioni. Nessuna realtà e nessuna persona coinvolta già da mesi nei preparativi si è tirata indietro nel portare avanti la ritualità connessa a questa preziosa manifestazione. Siamo tutti rimasti insieme in Piazza a festeggiare il vino nuovo e ancora una volta abbiamo dimostrato tutti insieme che sappiamo fare la differenza. Ringraziamo tutti coloro che si sono messi a disposizione nella preparazione dei costumi e delle scenografie, le Associazioni che si sono coinvolte, le cantine che hanno offerto vino ed uva e tutti i figuranti che non si sono arresi nemmeno alla pioggia ed hanno mantenuto forte il loro entusiasmo fino a sera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento