Notte di fuoco a Riccione: scoperta centrale dello spaccio. Droga, alcool e furti

I carabinieri della compagnia di Riccione nella notte tra sabato e domenica hanno effettuato una serie di mirati e capillari controlli in tutta la zona finalizzati a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti e gli abusi legati all'alcol

I carabinieri della compagnia di Riccione nella notte tra sabato e domenica hanno effettuato una serie di mirati e capillari controlli in tutta la zona finalizzati a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti e gli abusi legati all’alcol assunto in modo sproporzionato. I servizi si sono resi assolutamente responsabili per cercare di tutelare la salute dei cittadini con particolare riferimento ai piu giovani nella considerazione che sempre piu spesso si assiste a ricoveri presso i locali pronto soccorso di persone in gravi condizioni di salute in quanto in coma etilico o per asunzione di sostanze stupefacenti o, infine, per micidiali mix di entrambe.
In alcuni casi, come tristemente noto, si e’ arrivati ai recenti drammatici decessi per overdose, coime quello di Mtteo Severi, 17 anni.

Le attivita’ di controllo continueranno serrate anche nei giorni prossimi. Al riguardo si riporta una dichiarazione del comandante provinciale dei carabinieri, Colonnello Luigi Grasso: “La salute dei nostri giovani e’ un bene essenziale che anche noi carabinieri intendiamo tutelare in ogni possibile modo. La nostra attivita’ e’ e sara’ orientata a prevenire ogni forma di eccesso legato al consumo di alcol e a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti anche in linea con gli indirizzi del signor prefetto. In questo senso siamo certi che potremo contare sulla collaborazione di tutti i cittadini e, in modo particolare, dei titolare di esercizi e locali notturni.”

Sono stai arrestati,all’interno, di una discoteca due pregiudicati italiani, classe '82 e '83, trovati complessivamente in possesso, tra perquisizione personale e domiciliare (all’interno di un hotel di Rimini dove gli stessi domiciliavano) di quasi due chili tra mdma, cocaina, marijuana e hashish, oltre 2mila euro, provento verosimile dell’illecita attivita’, e bilancino di precisione. In pratica i carabinieri hanno scoperto una vera e propria centrale di spaccio organizzata dai due arrestati giunti in riviera per qualche giorno al fine di rifornire i ragazzi di droga.

In un lacale del Marano è finito in manette un 23enne di Napoli pregiudicato per furto di una borsa ai danni di una giovanissima ragazza. La refurtiva e’ stata recuperata e restituita alla proprietaria. Arrestato anche un ragazzo 20enne di Forli, disoccupato e pregiudicato per spaccio di cocaina nei pressi dei servizi igienici di un locale nella zona del Marano.

Sono inoltre state elevate, dopo le 20 sanzioni dei giorni scorsi, ulteriori 6 contestazioni per violazioni di normative che regolano la vendita e somministrazione di bevande alcoliche.  In particolare 4 esercizi tra cui una discoteca sono stati sanzionati per oltre 6 mila euro complessivi per aver venduto alcol oltre ngli orari stabiliti; altri due esercizi per aver somministrato bevande in bottiglie di vetro oltre l’orario stabilito. Importo totale delle sanzioni 27 mila euro.

I carabinieri hanno inoltre ritirato 12 patenti per guida in stato di ebbrezza alcolica; assistito e soccorso un cittadino italiano che, in preda ad un forte stato di ubriachezza, dopo aver parcheggiato l’auto tra l’altro in modo molto pericoloso per la circolazione stradale, dava violente testate al volante della sua automobile; prestato assistenza e successivamente a fatti accompagnare al pronto soccorso due giovani in stato di forte ubriachezza che nei pressi della stazione di Riccione cercavano di fermare le auto in transito camminando al centro di muna rotatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento